Tempo di lettura articolo: < 1 minute

4 Giugno 2019 PARIGI – Dopo l’incendio scoppiato nella cattedrale di Notre-Dame il 15 Aprile 2019, le autorità sanitarie di Parigi hanno trovato, nel sangue di un bambino residente in un quartiere nei pressi della cattedrale, alcune tracce di piombo superiori al limite per la sicurezza.

Le autorità sanitarie invitano le famiglie con bambini di un età inferiore ai 5 anni e alle donne incinte a recarsi presso il pronto soccorso più vicino per effettuare alcune analisi relative al dosaggio del piombo. Allo stesso tempo, L’Agenzia regionale della Salute dell’ile-de-France sta effettuando un’inchiesta al fine di trovare altre possibili cause oltre a quella dell’incendio. Inoltre, le autorità sanitarie parigine precisano che una quantità troppo elevata di piombo nel corpo, seppur molto dannosa, non provoca nessuna terapia medica da effettuare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here