Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Oggi 4 Giugno 2019 l’ufficio del distretto sud di New York ha divulgato la notizia secondo la quale Kintea McKenzie, noto al pubblico come Kooda B, avrebbe sparato a Chief Keef, amico del noto rapper Tekashi 6ix9ine. Kooda infatti, si dichiara colpevole del tentato omicidio di Keef.

L’avvenimento risalirebbe al 2 Giugno 2018, mentre Keef si stava dirigendo verso il suo hotel, “Times Square W hotel”. Infatti, nel novembre del 2018, TMZ divulgò un video dove il rapper 6ix9ine chiedeva al cugino di Keef se si trovasse a NewYork insieme a lui, affermando di avere per Keef 30’000 dollari.

In seguito, il 16 Novembre 2018, come riportato dal “Times Square”, 6ix9ine e i suoi complici vennero arrestati per possesso e uso illegale di armi da fuoco. Inoltre, il rapper si è dichiarato colpevole di altri nove reati, accusato di spaccio, rapina, possesso illegale di arma da fuoco… Tuttora il rapper è detenuto in custodia federale ed è in attesa del processo previsto per il 2020.

Secondo alcune fonti sembra che 6ix9ine rischi una condanna che va dai 25 anni all’ergastolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here