Tempo di lettura articolo: 2 minuti

La saga di Harry Potter potrebbe diventare una serie tv. Warner Bros Discovery infatti è arrivata alla conclusione di un accordo per la realizzazione di un progetto basato sui sette magici bestseller di J.K. Rowling, tradotti in più di ottanta lingue e vendute oltre mezzo miliardo di copie. L’accordo prevederebbe lo sviluppo di una serie tv di 7 stagioni, ognuna basata su un volume diverso della saga. 

L’autrice J.K Rowling sembrerebbe far parte di questo progetto pur senza ricoprire il ruolo di showrunner. Per quanto riguarda il cast sorgono alcuni dubbi, dal momento che gli attori prescelti per interpretare il famoso Harry Potter e i suoi due amici Ron Weasley e Hermione Granger, non siano Daniel Radcliffe, Rupert Grint a Emma Watson. Il 12 aprile è stato annunciato, nella celebrazione per la fusione di HBO max e Discovery+, il nuovo progetto ambientato nella scuola di magia e stregoneria di Hogwarts.


Negli scorsi mesi, sempre relativamente a Harry Potter, si erano susseguite voci insistenti sulla realizzazione anche di un nono film, che in sostanza è una “ottava storia” che vede come protagonisti le versioni adulte di Harry, Ron e Hermione. Ma su questo progetto non c’è stata alcuna conferma, così ancora più incerto appare il destino della saga spin-off di Animali fantastici, il cui piano iniziale prevedeva cinque film ma che pare essersi arenato dopo il flop del terzo capitolo, I segreti di Silente

Dall’uscita dei film originali la reputazione della Rowling però dopo il successo dei libri, è crollata in modo inesorabile per via dei suoi commenti sulla comunità trans. In più occasioni negli ultimi anni la scrittrice ha espresso opinioni controverse sull’identità di genere e sui diritti di queste persone, provocando il dissenso. Anche gli attori principali hanno più volte preso le distanze, sottolineando il proprio sostegno alla comunità trans. Per questo si pensa che la scrittrice non sarà la produttrice principale del film, ma un aiuto affinché la serie tv aderisca alla saga originale.

Il brand Harry Potter ha generato sempre una serie di prodotti e spin-off di successo, come il nuovo videogioco Hogwarts Legacy oppure la produzione teatrale, che tutt’ora è possibile guardare a teatro. È chiaro che Warner vuole ripetere l’incantesimo con una delle sue galline dalle uova d’oro anche sullo schermo televisivo, il vero problema è azzeccare la formula che farà funzionare di nuovo la magia.

Previous articleAgrigento capitale della cultura italiana 2025
Next articleMuore la promessa della pallavolo Julia Ituma, aveva 18 anni
Agata Menegazzi
Mi chiamo Agata Menegazzi, ho 15 anni e frequento il liceo classico all’istituto “Alle Stimate”. Ho scelto il liceo classico perché mi hanno sempre affascinata le materie umanistiche e per la grande curiosità che provavo verso il latino e il greco, penso che studiando queste materie si possano aprire molte strade per il futuro. Sono una ragazza solare, determinata e un po’ timida. La mia più grande passione è la danza, lo sport che pratico da quando avevo 4 anni e tutt’ora frequento 2 volte a settimana. Penso che la danza sia un momento di tranquillità e creatività nel quale posso distaccarmi da tutto. Nel tempo libero cerco di coltivare la mia passione per la lettura e ascolto molta musica, passo molto tempo con la mia famiglia e i miei amici. Non sono ancora sicura del mio futuro ma spero di trovare la mia strada e di viaggiare molto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here