Tempo di lettura articolo: 2 minuti

È stato condannato all’ergastolo ma, molto difficilmente, verrà a scontarlo in Italia, perché Igor “il russo” deve ancora affrontare dei processi in Spagna per triplice omicidio e doppio tentato omicidio, i quali devono ancora iniziare. Quasi sicuramente Madrid non concederà l’estradizione prima che Igor finisca di scontare la pena che gli verrà assegnata.

Norbet Feher (questo il suo vero nome) era già stato arrestato nella zona di El Ventorillo di Teruel, cittadina dell’Aragona, nel 2017, poiché, durante una sparatoria con la Guardia Civile, aveva ucciso due agenti, Victor Romero e Victor Jess Caballero, e un allevatore, Josè Luis Iranzo.

Subito dopo la sparatoria Igor si era volatilizzato e dopo che si era scoperta l’identità del criminale, la procura di Bologna chiese immediatamente un mandato d’arresto europeo. In Italia, Igor è stato condannato per aver ucciso il barista Davide Fabbri e la guardia ecologica, Valerio Verri, durante i giorni 1 e 8 aprile 2017, a Budrio (in provincia di Bologna) ed a Portomaggiore (in provincia di Ferrara). Due delitti che avevano scosso l’opinione pubblica: gli investigatori avevano scatenato una caccia all’uomo nella zona di Marmorta (BO), ma Igor era riuscito a scappare.

Sette mesi dopo riapparve in Spagna, venne arrestato ma i giudici spagnoli si rifiutarono di consegnare il detenuto all’Italia, dato che volevano prima processarlo per i tre crimini commessi ad Aragona e altri due tentati omicidi del 5 dicembre del 2017, durante i quali Igor aveva sparato al proprietario di una casa di campagna ed ad un fabbro, il quale era stato chiamato allo scopo di aprire la serratura bloccata del capanno, dove al suo interno Igor si stava nascondendo.

Adesso che Feher è stato condannato all’ergastolo dal gup di Bologna, verrà nuovamente richiesto un mandato d’arresto europeo al quale sarà allegata la sentenza di condanna. I giudici spagnoli quindi dovranno decidere se concedere l’estradizione a Feher, consegnandolo subito alle autorità italiane oppure lo terranno all’interno del carcere di Saragozza, concedendo l’estradizione solo quando Igor avrà finito di scontare interamente la condanna emessa dalla giustizia spagnola.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here