Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Non smette più di stupire Hubert Hurkacz, il 22enne polacco che però sembra avere già le carte in regola per fare grandi risultati. Sono state ottime le sue prestazioni a Indian Wells, dove è riuscito a sconfiggere il francese Pouille, il canadese Shapovalov (anche lui grande promessa del tennis), il giapponese Nishikori e molti altri, per poi doversi arrendere ai quarti di finale di fronte al cinque volte campione di Indian Wells Roger Federer, con un punteggio di 6-4 6-4 a favore dello svizzero.

La nuova sede dell’ATP Miami 2019: l’Hard Rock Stadium

Il classe ’97 non ha però intenzione di arrendersi, dato che sta disputando delle ottime partite anche a Miami, anch’esso un ATP 1000. Ha già infatti stupito il pubblico statunitense sconfiggendo il suo coetaneo azzurro Berrettini e soprattutto l’appena campione di Indian Wells Dominic Thiem, con un punteggio di 6-4 6-4, mostrando sempre doti tecniche notevoli e soprattutto altrettante capacità atletiche, considerando anche la sua altezza di 1,96 metri. Adesso ai sedicesimi di finale se la dovrà vedere con il classe ‘2000 canadese Auger Aliassime, che, nonostante la giovanissima età, pare anche lui essere un ottimo prospetto per il futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here