Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Ultimamente i giovani di tutto il mondo si sono riuniti nelle piazze per manifestare contro i pochi provvedimenti che si stanno prendendo al fine di salvaguardare l’ambiente. Sarà stata una coincidenza ma alle 2.50 del 22 marzo è stato lanciato in orbita il satellite Prisma, dalla base europea di Kourou (Guyana francese) ad esattamente 615/620 km di altezza dal suolo terrestre grazie al vettore italo-europeo Vega di Avio (conquistando il 14° successo consecutivo).

Il satellite Prisma nello spazio

La sua particolarità sta nel suo occhio iperspettrale che ha la possibilità di cogliere 240 sfumature diverse. Fino ad ora i satelliti mandati in orbita avevano la possibilità di percepirne solo alcune decine. Con questo sistema altamente tecnologico sviluppato a Campo Bisenzio di Leonardo, primo in Europa, osservare la Terra nei suoi piccoli dettagli anche dallo spazio risulterà facile e permetterà ulteriori studi sul nostro pianeta. Infatti l’occhio distinguerà ogni colore, sfumatura, tipo di suolo, l’acqua e l’ambiente come mai prima d’ora. Questo aiuterà ad analizzare la zona scandagliata e ad approcciarsi alle realtà che ci circondano.

Il programma è costato 126 milioni di euro, ma i suoi risultati porteranno ad un nuovo livello la tecnologia e l’astrologia italiana ed europea. Come afferma l’Ad di Avio, Giulio Renzo: «Prisma è una missione tutta italiana, che testimonia la capacità di fare sistema e le forti competenze di tutta la filiera italiana nello spazio»

 

Articolo precedenteIn Cina esplode un impianto chimico: 47 morti e centinaia di feriti
Articolo successivoAutobus dirottato a Milano: 51 studenti sequestrati
Sono un adolescente di 15 anni, nato in inghilterra da mamma italiana e padre inglese, abito nella provincia di Verona dal 2005 e frequento il liceo classico nella scuola paritaria alle Stimate. La scelta dell’indirizzo classico e` dovuta all’apertura mentale che ho e l’approccio con le materie umanistiche che ho sempre amato e coltivato fin da piccolo. Non solo latino e greco, ma anche scienze e matematica sono molto importanti per me. E` per questo che seppur non facendola come materia a scuola ho preso in prestito dei libri di fisica per approfondire la materia e per portare avanti anche i progetti che faccio con i miei amici. Ci piace costruire oggetti strani e passare tempo fuori all’aperto, ma anche il tempo per i videogiochi non manca. Ma oltre agli amici passo molto tempo ad allenarmi con la mia squadra di basket, con cui ho condiviso vittorie e sconfitte, tutte esperienze che hanno formato la persona che sono: simpatico, socievole e curioso. Non conosciamo la conformazione della maggior parte delle cose che ci circondano, per questo uno dei miei obiettivi e` conoscere più cose possibili per eliminare le mie incertezze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here