Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Lo scorso 14 febbraio, durante la serata di San Valentino Palazzo Maffei ha ospitato l’inaugurazione di una nuova iniziativa culturale chiamata casa-museo.

Questo progetto permette a tutta la città di Verona, e non solo, di ammirare ed apprezzare la collezione, prima privata, di Luigi Carlon, collezionista e imprenditore veronese.
Il museo propone oltre 350 opere, tra cui dipinti, sculture e oggetti di arte applicata, appartenenti a svariate epoche dal trecento fino ad oggi.

L’esposizione è stata organizzata e suddivisa in diciotto sale ognuna con un tema differente basandosi sulle diverse correnti artistiche.

In futuro verranno inoltre organizzati laboratori didattici e sarà possibile consultare la biblioteca specialistica curata anche questa da Carlon.

«Volevo dare luce alle mie opere, viste da più occhi vivono di più” afferma il “ nuovo mecenate». Da un semplice gesto di un singolo, quello di voler condividere la bellezza, è nata un’iniziativa che ha già riscosso molto successo e che continuerà  a farlo perché nessuno di fronte a tanto splendore può non sentirsi coinvolto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here