Annullata l’uscita del Thinking Day

Alla luce dell’ordinanza emanata dal Ministro della Salute il 23 febbraio, in cui viene detto di sospendere tutte le attività di natura culturale, sportiva, ludica e religiosa, i capi gruppo degli scout di Castel d’Azzano hanno deciso di annullare l'uscita di gruppo in occasione del Thinking Day, anche in seguito al comunicato ufficiale dell’Agesci.

0
Tempo di lettura articolo: < 1 minute

La comunicazione è arrivata ieri, in data 24 febbraio 2020, da parte dei capi gruppo Serena e Geremy; nella lettera inviata a tutte le famiglie dei ragazzi scout del VR 8 si prega di essere obbedienti, di guardare con fiducia la realtà e di affrontare ogni giorno le difficoltà che si presentano lungo il nostro cammino.

Poi i capi gruppo proseguono dicendo a tutti i ragazzi scout che, soprattutto in questo
momento, sono chiamati a compiere il loro dovere di scout verso Dio e verso il proprio paese, fidandosi delle decisioni che vengono prese per il bene di tutti.

Per concludere, Geremy e Serena, citano una frase di Baden Powell, fondatore dello scautismo, che dice: “ Sforzati sempre di vedere ciò che splende dietro le nuvole più nere”. Con questa frase coltivano la speranza che gli scout del VR 8 possano riprendere presto le proprie attività e che facciano ancora di più del proprio meglio.

Previous articleChe cos’è la malattia di Lyme che ha colpito anche Justin Bieber?
Next articleVanessa Bryant: «Dio sapeva che non poteva dividere Kobe e Gianna»
Giacomo Bay
Ho diciassette anni e mi piace camminare in montagna e osservare la flora e la fauna dei luoghi che visito. Amo leggere e il mio genere preferito è il fantasy: leggo spesso libri di Tolkien come “Il Signore degli Anelli”. A volte leggo anche romanzi gialli e romanzi storici, dato che una delle mie materie preferite è proprio la storia; mi piacciono tanto anche le altre materie. Suono il pianoforte, mi piace nuotare e sono uno scout. Ho la passione della fotografia e io e la mia macchina fotografica siamo pressoché inseparabili: ogni volta che andiamo in vacanza o che facciamo una semplice passeggiata, la porto sempre con me, perché non si sa mai cosa si può fotografare di bello. Ho scelto il classico perché mi piacciono le materie classiche e nella mia famiglia è quasi una tradizione. Abito a Castel d’Azzano. Sono una persona gentile, altruista e comprensiva. Da grande mi piacerebbe fare lo storico anche se ho anche altri progetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here