Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Ieri tutta l’America ha deciso di di riunirsi per dare un ultimo saluto alla leggenda del basket Kobe Bryant e a sua figlia Gianna Maria, morta con lui e insieme ad altre sette persone in un incidente in elicottero il 26 gennaio 2020. Un rito aperto, mediatico in cui vi erano 20 mila persone.

Uno dei discorsi più commoventi è stato quella della vedova Vanessa, la quale ha dichiarato: «Dio sapeva che non potevano restare su questa Terra l’uno senza l’altra». Ha descritto l’ex star dei Lakers come un ottimo padre e quanto a sua figlia ha detto che era una ragazzina solare, amante della cucina, ma soprattutto che amava il basket, proprio come il suo papà.

Vanessa Bryant

«Sarebbe potuta diventare la migliore giocatrice della NBA femminile» ha aggiunto. Parole di dolore le sue, pronunciate con una voce rotta dal pianto. Alla “Celebration of Life”,(nome della celebrazione), erano presenti personaggi illustri come: Stephen Curry, Christina Aguilera, Michael Jordan e Shaquille O’Neal.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here