Alder Creek riserva naturale

Non solo cattive notizie in questi giorni, dovute alla diffusione del coronavirus in sempre più paesi: dopo svariati anni di trattative con la famiglia Rouch, proprietaria di uno dei 73 boschi di sequoie in California, un gruppo ambientalista americano è riuscito a comprare questa foresta a un prezzo di circa 15 milioni di dollari, con lo scopo di proteggerla e salvaguardarla.

0
Tempo di lettura articolo: < 1 minute

La più grande foresta di sequoie giganti da oggi è ufficialmente una riserva naturale; infatti un gruppo ambientalista l’ha acquistata per una cifra di circa 15,65 milioni di dollari dalla famiglia Rouch, che ne era proprietaria dagli anni ‘40; essa possiede centinaia di alberi che possono vivere per 3000 anni e diventare alti come la Statua della Libertà, molti dei quali purtroppo si stanno estinguendo.

Proprio per questo Alder Creek è stata comprata, per mostrarla al pubblico che non l’ha mai vista, ovviamente tutelando le 483 sequoie che ci sono al suo interno.
La cifra è stata raccolta grazie alla collaborazione di 8500 donatori degli USA e del mondo. Si estende per circa due chilometri e mezzo nelle terre vicino a Springville, in California.

Quindi l’idea sarebbe quella di offrire la possibilità di consentire l’accesso al pubblico, che potrebbe così godere di uno spettacolo della natura particolare, poichè al giorno d’oggi ci sono 73 foreste di sequoie al mondo, tutte in Sierra Nevada, mentre una volta erano diffuse in tutto il Nord America, e di candidarla a monumento nazionale, come hanno detto gli ambientalisti che l’hanno comprata.

Previous articleElio Germano alza l’Orso d’argento
Next articleCrozza…senza fratelli
Giacomo Bay
Ho diciassette anni e mi piace camminare in montagna e osservare la flora e la fauna dei luoghi che visito. Amo leggere e il mio genere preferito è il fantasy: leggo spesso libri di Tolkien come “Il Signore degli Anelli”. A volte leggo anche romanzi gialli e romanzi storici, dato che una delle mie materie preferite è proprio la storia; mi piacciono tanto anche le altre materie. Suono il pianoforte, mi piace nuotare e sono uno scout. Ho la passione della fotografia e io e la mia macchina fotografica siamo pressoché inseparabili: ogni volta che andiamo in vacanza o che facciamo una semplice passeggiata, la porto sempre con me, perché non si sa mai cosa si può fotografare di bello. Ho scelto il classico perché mi piacciono le materie classiche e nella mia famiglia è quasi una tradizione. Abito a Castel d’Azzano. Sono una persona gentile, altruista e comprensiva. Da grande mi piacerebbe fare lo storico anche se ho anche altri progetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here