Bebe Vio, 23 candeline e già tanti sogni realizzati

La campionessa paralimpica di scherma ha compiuto 23 anni, realizzando già molti dei suoi sogni.

0
Tempo di lettura articolo: < 1 minute

«Quando ti abitui, diciamo, diventa tutto bellissimo, anche il fatto che una persona ti guardi e può capire che, anche se ti manca qualche pezzo, puoi comunque riprendere benissimo e rifare tutto meglio di quello che facevi prima». Parole di Bebe Vio,la campionessa paralimpica che a soli 11 anni si è trovata a combattere una malattia che in molti casi porta alla morte ma non nel suo. 

Bebe ha visto scivolare via i suoi sogni ma poi li ha afferrati più convinta che mai.

«A cinque anni sognavo l’Olimpiade e ha 11 ho cominciato a sognare la Paralimpiade«.

Bebe è la dimostrazione della forza e lo si può capire solo dalla sua storia, si è trovata a un passo dalla morte ma ha saputo rialzarsi più determinata e forte di prima.  La sua vita è cambiata sicuramente ma non la sua passione. 

E il 4 marzo ha spento le 23 candeline. 

Previous articleTelefoni Samsung, un passo verso il futuro
Next articleAnna Tatangelo e Gigi D’Alessio si sono lasciati
Carola Rigodanza
Vivo a Negrar, in provincia di Verona. Frequento il liceo classico alle Stimate e scegliendo questo indirizzo mi sono resa conto del vivo interesse e la curiosità che provo nei confronti delle materie umanistiche, trovo che siano a dir poco affascinanti ed inaspettatamente legate a quella che è la modernità. Le materie che prediligo sono filosofia, storia ed epica, tanto che nel tempo libero cerco di leggere più libri possibili in riferimento a queste discipline. Pratico pattinaggio sul ghiaccio e coloro che mi conoscono sanno la passione e l’impegno che impiego per questo sport, da cui indubbiamente ho ottenuto tante soddisfazioni. Riguardo al mio futuro, mi piacerebbe svolgere un lavoro che mi renda orgogliosa e che vada a premiare tutti gli sforzi fatti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here