Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Per la prima volta il Papa argentino ha celebrato una messa che è stata trasmessa a livello mondiale per invocare la fine del virus sulla Rete Mondiale di Preghiera del Papa.

Durante il momento di preghiera Francesco ha espresso la sua gratitudine verso il personale sanitario e ha manifestato il suo sostegno verso chi sta soffrendo a causa del virus.

La preghiera ha lo scopo di superare le differenze sociali, politiche e religiose, mettere da parte le divergenze e restare uniti in questo momento difficile.

«Tutti insieme preghiamo per gli ammalati, per le persone che soffrono: Sotto la Tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio. Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta. – ha pregato il Santo Padre –
Ringrazio tutti i cristiani, tutti gli uomini e le donne di buona volontà che pregano per questo momento, tutti uniti, qualsiasi sia la tradizione religiosa alla quale appartengono».

Queste sono state le significative parole del Sommo Padre che si augura la fine di tutta questa sofferenza. Inoltre, durante la sua omelia, ha ammonito con suo tipico fare materno l’umanità a ridimensionare il suo delirio di onnipotenza in favore di un’esistenza migliore.

Articolo precedenteNOANSIA, il nuovo singolo di Noa Planas
Articolo successivoCoronavirus: Masi tutela i dipendenti
Sono una studentessa al secondo anno di liceo classico alle Stimate, mi chiamo Mariavittoria e abito nella provincia di Verona. Sono una persona solare e cerco sempre il lato positivo delle cose, mi piace contagiare gli altri con l’entusiasmo e vedere in loro la serenità che provo a trasmettere. Nel tempo libero mi piace disegnare, ascoltare musica di vari generi e trovare sempre nuovi passatempi, ma più di tutto mi piace dormire. Pratico uno sport a livello agonistico tre volte a settimana e partecipo a diversi corsi extrascolastici. Il fine settimana (oltre a dormire molto) cerco di “staccare la spina” dalla frenesia di tutti i giorni e mi distraggo uscendo con gli amici e guardando serie tv. Non ho un’idea precisa su un eventuale professione dopo gli studi, ma ciò a cui aspiro è trovare un lavoro che mi piaccia e, soprattutto, che mi permetta di viaggiare il più possibile. Mi piacerebbe molto fare l’esperienza di studio all’estero durante il liceo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here