“Avremo un bambino” annuncia Romee Strijd, 24 anni. La modella dei brand più famosi, infatti, è in dolce attesa del primo primo figlio dal fidanzato “Laurens van Leeuwen”.

Questa prima gravidanza per Romee è una grande vittoria, poiché spiega in un lungo post su Instagram  la presunta sindrome dell’ovaio policistico, la quale aveva creato grossi problemi con il ciclo mestruale e di conseguenza con la possibilità di rimanere incinta.

«Due anni fa mi è stata diagnosticata la sindrome dell’ovaio policistico dopo che non avevo avuto il ciclo per 7 anni. Ho fatto delle ricerche e ho capito che la mia non era una sindrome dell’ovaio policistico tipica, ma era causata dal mio corpo che era in perenne modalità di combattimento, cioè sempre sotto stress per via della dieta da seguire» – spiega la top model, che dal 2015 è un Angelo del marchio di “Victoria’s Secret” e icona di marchi lussosi.

«Ho capito che avrei dovuto fare a meno dell’allenamento intenso, smettere di stare a dieta, essere gentile con me stessa e prendere delle pause quando necessario. Ho anche provato alcuni integratori naturali e siamo tornati in Olanda per trascorrere più tempo con la famiglia» – continua la modella nel suo post-confessione pubblicato su Instagram, in cui spiega come ha iniziato a prendersi cura di sé lasciando la dieta difficile, che le era stata prescritta. 

Romee, oltre ad essere una splendida modella è stata anche un buon esempio per tutti e soprattutto tutte le mamme, poiché anche lei in questo momento ha scelto e capito che la salute viene prima della bellezza di un corpo da passerella dando il consiglio “di essere gentili con il proprio corpo, di rispettarlo e non stressarlo troppo con diete”.

View this post on Instagram

WE’RE HAVING A BABY 💗 2 years ago I got diagnosed with PCOS after not getting my period for 7 years. I was devastated because being a mom and starting a family with @laurensvleeuwen is my biggest dream.. I was so scared that I would never be able to because I got told it was harder to get babies in a natural way.. I started to research PCOS and came to the conclusion that mine was not the typical pcos.. Mine was because of my body being in fight or flight mode.. which means my body was under constant stress. I never felt mentally super stressed so it was hard te understand this, but my life consisted of travelling all the time (no biorhythm), working out every day, eating super clean (restricting foods). I think I pressured my body to much, and honestly every body is so different but I think my weight was not good for my body to function properly and couldn’t handle the constant traveling. This was the point where I started to research natural healing for PCOS and came to the conclusion that I should do way less high intensity training, don’t restrict foods, be nice to myself, and take breaks when needed. I also tried some natural supplements, acupuncture and we got a place back in the Netherlands as well, so we could spend more time with Family (since im such a family person). I’m so happy and grateful to say that I got my period back last november AND that WE’RE SOON A FAMILY OF THREE ❤ ❤❤❤ & to the women trying to conceive, believe in yourself and be nice for yourself and your body and don’t let those thoughts get to you to much 😚

A post shared by Romee Strijd (@romeestrijd) on

Articolo precedentePartito da Cape Canaveral il razzo di Elon Musk
Articolo successivoAC Milan tries for Jovic
Carola Rigodanza
Vivo a Negrar, in provincia di Verona. Frequento il liceo classico alle Stimate e scegliendo questo indirizzo mi sono resa conto del vivo interesse e la curiosità che provo nei confronti delle materie umanistiche, trovo che siano a dir poco affascinanti ed inaspettatamente legate a quella che è la modernità. Le materie che prediligo sono filosofia, storia ed epica, tanto che nel tempo libero cerco di leggere più libri possibili in riferimento a queste discipline. Pratico pattinaggio sul ghiaccio e coloro che mi conoscono sanno la passione e l’impegno che impiego per questo sport, da cui indubbiamente ho ottenuto tante soddisfazioni. Riguardo al mio futuro, mi piacerebbe svolgere un lavoro che mi renda orgogliosa e che vada a premiare tutti gli sforzi fatti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here