La Alexandrovskaya, che aveva preso parte ai Giochi Olimpici invernali del 2018 a Pyeongchang, si è lanciata dalla finestra suicidandosi e lasciando un messaggio d’addio. 

La Campionessa del mondo a livello juniores si era ritirata dall’attività lo scorso febbraio per motivi fisici, dolore che il suo partner di gara aveva fatto fatica a superare, infatti, Harley Windsor si era detto devastato per il ritiro. 

«L’intesa che avevamo raggiunto durante la nostra collaborazione è qualcosa che non potrò mai dimenticare e che mi terrà sempre vicino al cuore». La tragica notizia della morte delal campionessa arriva direttamente da Mosca (Russia). 

L’atleta australiana, di origini russe, è morta suicida a soli 20 anni e con una carriera sportiva alle spalle non da poco, come dicevamo aveva brillato sui pattini in coppia con Harley Windsor alle Olimpiadi del 2018. Secondo quanto riporta l‘emittente televisiva “REN” l’Alexandrovskaya nella notte tra il 17 e il 18 luglio 2020 sarebbe stata completamente ubriaca, quando si è lanciata dalla finestra, ma in ogni caso è stata aperta un’indagine sulla sua morte precoce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here