L’atleta olandese ha lottato per ben tre settimane, dal 29 giugno scorso, all’ospedale di Perpignan (Francia) dov’era stata ricoverata d’urgenza nei giorni in cui insieme alla squadra nazionale era andata sui Pirenei per gli allenamenti. 

In ospedale, dopo alcuni esami, i medici avevano scoperto la causa del malessere della giovane: si trattava di un disturbo autoimmune, che ha provocato anche un’emorragia interna.

Lara si era immediatamente sottoposta ad un paio di operazioni, ma dalle quali purtroppo non è riuscita a riprendersi. 

Il tecnico della nazionale olandese (nei giorni scorsi) aveva fatto capire che le speranze erano poche. 

Lara è rimasta per alcune settimane in coma farmacologico, poi arriva la triste notizia della sua morte, che sconvolge tutti compresi i suoi fan. 

Articolo precedenteJohn Travolta in lutto per la moglie
Articolo successivoMuore suicida Ekaterina Alexandrovskaya
Carola Rigodanza
Vivo a Negrar, in provincia di Verona. Frequento la quinta ginnasio al liceo classico all’istituto “Alle Stimate”. Ho scelto questo tipo di percorso poiché le materie classiche mi affascinano molto e le trovo interessanti e credo di essere anche più portata rispetto alle materie scientifiche. Le mie preferite sono: Epica e Storia. Pratico pattinaggio artistico sul ghiaccio. Mi ritengo una persona abbastanza estroversa, lunatica e dinamica. Il mio colore preferito è il blu. In futuro mi piacerebbe lavorare nel mondo dell’archeologia poiché tutto ciò che riguarda l’antichità mi affascina e incuriosisce. In alternativa mi piacerebbe diventare dentista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here