Treedom, regala un albero e aiuta il pianeta

Treedom è una piattaforma digitale italiana che permette di acquistare, regalare o ricevere alberi per tutelare il pianeta

0
62

E’ una piattaforma web nata nel 2010 a Firenze e da allora ha permesso di piantare nel mondo più di un milione di alberi. Lo scopo principale è, ovviamente, quello di ridurre le emissioni di CO2 e compensare la deforestazione, ma Treedom, questo il nome, fa molto di più: grazie all’adesione di milioni di utenti, la società offre un lavoro e una possibilità di sviluppo sostenibile alle comunità che vivono nei paesi più bisognosi. Il raggio d’azione della piattaforma copre paesi come Nepal, Kenya, Haiti, Camerun, Malawi, Senegal e moltissimi altri. 

Immagine ANSAUna delle comunità coinvolte nei progetti di Treedom – Immagine ANSA

Grazie a Treedom, infatti, è possibile acquistare, regalare o ricevere in dono un albero e, inoltre, si può scegliere il paese dove piantarlo, il tipo di albero ed eventualmente “scriverci” un messaggio sopra per il destinatario. Una volta completato l’acquisto, dopo aver inserito tutti i dati e selezionato le preferenze, si potrà monitorare in qualsiasi momento l’albero attraverso foto e informazioni sul luogo in cui è situato. Dopo qualche tempo il sito fornirà anche una stima del CO2 catturato dalla pianta, nonché ulteriori dati precisi e curiosità riguardo quella determinata specie. 

Alcuni tipi di alberi che si possono piantare con Treedom

L’idea di regalare un albero ha significato simbolico poiché non è nostro a tutti gli effetti, ma è un’azione concreta per aiutare qualcun altro e sentirsi partecipe e responsabile di un cambiamento. Inoltre l’azienda offre la possibilità di acquistare individualmente, o come aziende, singole piante o pacchetti con più alberi da poter tenere o donare. 

Com’è nato Treedom

L’idea di Treedom venne a Tommaso Speroni e a Federico Garcea. Era il 2010 e i due amici giocavano a simulare la vita di un contadino grazie a Farmville, il browser-game scaricato da oltre 30 milioni di persone. Durante l’ennesima sessione di gioco, ebbero l’idea di unire il reale al virtuale e l’utile al dilettevole. L’obiettivo era quello di creare un sito in cui chiunque potesse scegliere un albero da piantare, ma facendo sì che quell’albero venisse piantato davvero!

Non importa se vicino o lontano, l’importante è che venga piantato.

Il logo Treedom

Dato l’enorme successo dell’iniziativa molte altre aziende, nel tempo, hanno iniziato a collaborare con Treedom e, in occasione del Natale, hanno creato l’#Xmas2020, per incentivare le persone a fare un regalo diverso dal solito in questo Natale così diverso. Tra i brand che hanno aderito all’iniziativa ci sono Timberland, Colgate e l’azienda cosmetica Pupa Milano, che per l’occasione ha annunciato la collezione cofanetti Squirrel. 

Una bella iniziativa, utile al sociale, all’ambiente e allo sviluppo. Un bel modo per dimostrare affetto alle persone che amiamo.

Articolo precedenteLe origini del presepio e dell’albero di Natale
Articolo successivoIl bel gesto di Gianni Morandi
Mariavittoria Soardo
Sono una studentessa al secondo anno di liceo classico alle Stimate, mi chiamo Mariavittoria e abito nella provincia di Verona. Sono una persona solare e cerco sempre il lato positivo delle cose, mi piace contagiare gli altri con l’entusiasmo e vedere in loro la serenità che provo a trasmettere. Nel tempo libero mi piace disegnare, ascoltare musica di vari generi e trovare sempre nuovi passatempi, ma più di tutto mi piace dormire. Pratico uno sport a livello agonistico tre volte a settimana e partecipo a diversi corsi extrascolastici. Il fine settimana (oltre a dormire molto) cerco di “staccare la spina” dalla frenesia di tutti i giorni e mi distraggo uscendo con gli amici e guardando serie tv. Non ho un’idea precisa su un eventuale professione dopo gli studi, ma ciò a cui aspiro è trovare un lavoro che mi piaccia e, soprattutto, che mi permetta di viaggiare il più possibile. Mi piacerebbe molto fare l’esperienza di studio all’estero durante il liceo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here