Il 2021 è il primo anno della Prada Cup, la competizione velica che ha sostituito la Louis Vuitton Cup, che si sta svolgendo ad Auckland, in Nuova Zelanda. Iniziata il 14 gennaio, terminerà (Covid permettendo) il 22 febbraio 2021, per selezionare il challenger che sfiderà Emirates Team New Zealand nell’America’s Cup 2021.

Prada Cup 2021

Le quattro regate finora disputate

La prima regata, svolta il 14 gennaio, corsa in 18 nodi di vento, è stata molto impegnativa per i grinder, ovvero coloro che a bordo girano le manovelle per produrre l’energia che serve a muovere le vele o ad alzare i foil; si è trattato di un duello di 17 virate, un match race durissimo, con velocità raggiunte di quasi 100 km all’ora

Luna Rossa, superiore in velocità, nel posizionamento sul campo di regata, più performante, precisa, stabile nel volo e bella al termine di un corpo a corpo asfissiante, si è aggiudicata la vittoria con un punteggio di 3-0.

La seconda regata, con gli inglesi stanchi e sfiduciati, si è svolta con 13-15 nodi in partenza, con Bruni e Spithill che hanno vinto lo start, mentre gli inglesi sono usciti dal campo prendendo una penalità, così Luna Rossa ha vinto anche la seconda sfida raggiungendo i 4 successi a 0.

L’imbarcazione italiana ha vinto anche la terza e la quarta regata della finale di Prada Cup contro gli inglesi di Ineos, rimasti sempre dietro agli italiani. Si avvicina così all’America’s Cup, contro Team New Zealand, che dovrebbe tenersi tra il 6 e il 22 marzo.

Ineos Uk

Rinvio per Covid

La terza giornata di regate della finale di Prada cup, previste il 17 febbraio, sarà rinviata per il lockdown di 72 ore, in quanto tre casi di positività al Covid-19, riscontrati all’interno di una famiglia a sud di Auckland, sono bastati alla premier Jacinda Ardern per mettere l’intera regione in quarantena.

Fino a mercoledì 17 febbraio, infatti, questa parte della Nuova Zelanda dovrà sottoporsi di nuovi regimi di sicurezza per evitare l’espansione del contagio, in un paese che era da tempo Covid-free, tanto che non era previsto il distanziamento sociale e le persone non erano tenute ad indossare la mascherina.

La decisione del primo Ministro ha costretto a cambiare il programma della Prada Cup.

Gli organizzatori hanno già comunicato ufficialmente che non si regaterà il prossimo 17 febbraio, quando sarebbero state in programma gara-5 e gara-6 della finale tra Luna Rossa e Ineos Uk.

Il calendario della Prada Cup è dunque rivoluzionato, ma al momento non ci sono date precise sul futuro del programma, tutto dipenderà dall’evoluzione dell’emergenza sanitaria.

La speranza degli organizzatori è quella di tornare in acqua giovedì 18 febbraio con la gara-5 e gara-6 per proseguire poi con il programma originario.  

Quando nasce Luna Rossa

Luna Rossa è il nome di una serie di imbarcazioni a vela specifiche per le competizioni, schierate dal sindacato Luna Rossa Challenge, creato e presieduto dall’imprenditore Patrizio Bertelli.

Patrizio Berelli

La prima Luna Rossa fu varata nel 1999, da allora sono state costruite altre imbarcazioni con lo stesso nome.

L’America’s Cup

L’America’s Cup è il più famoso e antico trofeo nello sport della vela del mondo: si tratta di una serie di regate di match race, ovvero tra soli due yacht che gareggiano l’uno contro l’altro. Le due imbarcazioni appartengono a due yacht club differenti, uno rappresentante lo yacht club che detiene la coppa e l’altro uno yacht club sfidante. La prima edizione avvenne il 22 agosto 1851 in occasione della prima Esposizione Universale di Londra.

Trofeo America’s Cup

Le imbarcazioni utilizzate per regatare in questa edizione della Coppa America si chiamano AC75, monoscafi con una lunghezza di 23 metri, caratterizzati da due foil laterali che permettono alla barca di navigare sollevata dalla superficie dell’acqua; in condizioni ideali si possono raggiungere anche i 50 nodi di velocità, 92 km orari. Sono barche ipertecnologiche, frutto di anni di lavoro e investimenti milionari da parte di tutti i team. Luna Rossa non è solo simbolo nazionale della vela, ma è anche il vanto della tecnologia made in Italy.

Ac75

Luna Rossa 2021

La nona Luna Rossa del 2021, è stata varata a Cagliari il 25 agosto 2019: è nera carbonio con due ali color giallo, ha un albero di 26 metri, una doppia randa, quasi rigida, di 145 metri quadrati; 5 metri di larghezza, la sua velocità arriva ai 30 nodi di bolina e 45 nodi di poppa; l’equipaggio è composto da undici velisti, capeggiati dall’esperto skipper Max Sirena e due timonieri: James Spithill, che ha vinto due volte l’America’s Cup e Francesco Bruni.

Luna Rossa
Articolo precedenteCarnevale Veronese: qual è la sua storia?
Articolo successivoCome il ciclismo ha superato la disabilità
Chiara Montresor
Frequento la V Ginnasio alle Stimate, ho scelto il liceo classico perché sono sempre stata affascinata dalle materie umanistiche, inoltre, ritengo che questo indirizzo dia la possibilità di fare qualsiasi tipo di università. Vivo a Peschiera del Garda, in provincia di Verona, nonostante la distanza dalla scuola amo vivere sul lago. Come sport pratico da quattro anni il cerchio aereo, un arte circense, e scio da quando ho tre anni. Il mio segno zodiacale è il leone, mi reputo una persona estroversa, solare e dolce, anche se molto testarda: penso sempre di aver ragione. Nel tempo libero mi piace uscire con gli amici, spesso guardo serie tv, preferisco quelle che riguardano gli adolescenti, ma la mia preferita rimarrà sempre Friends. Amo ascoltare la musica, andando a scuola in treno, la ascolto spesso, mi piacciono quasi tutti i generi musicali, ma il mio preferito in assoluto è l’Indie. Non so ancora bene cosa vorrei fare da grande, mi piacerebbe viaggiare e realizzare i miei sogni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here