«Nessun bambino dovrebbe andare a letto affamato» ha dichiarato Marcus Rashford a sostegno della sua battaglia. Il calciatore del Manchester United nel corso dell’ultimo anno si è mostrato sensibile alla lotta alla povertà e alla fame dei più piccoli nel Regno Unito. 

Da sempre, il giovane ha mostrato particolarmente interesse e attenzione ai problemi sociali che ci sono nel suo Paese

Nel 2020, a causa dei grandi problemi causati dalla pandemia, si è impegnato ancor di più creando raccolte fondi, donando ingenti somme oppure scendendo in strada in prima persona.

Rashford ha portato avanti la sua lotta iniziando anche a collaborare con FareShare, un’associazione che si occupa di evitare gli sprechi alimentari e combattere la malnutrizione. E’ riuscito pure a convincere grandi colossi alimentari e della ristorazione come McDonald’s a unirsi alla campagna.

L’attaccante inglese ha anche ricevuto i complimenti dal suo connazionale Sir Lewis Hamilton, infatti il sette volte campione di Formula 1 ha dichiarato: «Hai fatto tanto, sei una forza ispiratrice»

Sir Lewis Hamilton

Tra i molti volti noti in questa lista vi sono anche: la cantante inglese Dua Lipa, il rapper americano Lil Baby, la tiktoker Charlie D’Amelio, l’informatico e imprenditore statunitense Trevor Harris e infine il cestista dei Dallas Mavericks Luka Doncic.

Tra le sue “glorie” fuori dal rettangolo verde vi è anche il titolo di Membro dell’Impero britannico, insignito dalla regina Elisabetta II.

Inoltre Marcus Rashford ha pure combattuto contro il razzismo, infatti il giovane è stato vittima di molteplici offese. Alcune persone lo avrebbero attaccato sul suo profilo Instagram, deridendolo in maniera rude per il colore della sua pelle.

Nonostante ciò, il calciatore britannico non si è fatto intimidire e sempre tramite i suoi canali social ha risposto in maniera decisa alle pesanti parole: «Sono un uomo di colore e vivo ogni giorno orgoglioso di esserlo. Nessuno, o nessun commento, mi farà sentire diverso. Quindi mi dispiace se stavi cercando una reazione forte, semplicemente non la otterrai qui. Non li condivido con uno screenshot. Sarebbe irresponsabile farlo e come potete immaginare non c’è niente di originale in loro. Ho bellissimi bambini di tutti i colori che mi seguono e non hanno bisogno di leggerlo. Bellissimi colori che dovrebbero solo essere celebrati».

Così a marzo sarà sulla copertina del magazine americano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here