Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Con l’inizio di questo 2022 il Milan ha finalmente potuto godere nuovamente delle doti tecniche di uno dei suoi giocatori più importanti: Theo Hernandez. Dopo un girone d’andata caratterizzato da luci e ombre, il francese si è rimesso in carreggiata prendendo in mano le redini della fascia sinistra del Milan.

Nelle ultime partite si è messo in mostra grazie alle sue corse lungo la fascia sinistra ed è riuscito a ritrovare la forma ottimale; basta pensare alle ultime due gare in cui ha segnato due gol e ha trovato quella continuità che gli è mancata negli ultimi tempi.

Riguardo alle sue ultime prestazioni, l’allenatore del Milan Stefano Pioli ha espresso soddisfazione: «Ha fatto la miglior partita della stagione per applicazione, attenzione e lavoro difensivo. Nel calcio si possono raccontare tante favole, ma se ti alleni in un certo modo poi giochi in un certo modo. Theo deve trovare questa continuità perché ha caratteristiche troppo importanti per noi».

Theo Hernández e Stefano Pioli in allenamento a Milanello con il Milan (credits: acmilan.com)
Pioli ed Hernandez

Oltre alle soddisfazioni per il ritrovamento della forma fisica ottimale, per Theo Hernandez arriva anche la conferma del rinnovo del contratto in scadenza nel 2024. Maldini, dirigente del Milan, ha sottolineato la centralità che sta avendo Hernandez all’interno della squadra, annunciando il rinnovo del contratto fino al 2027.

Finalmente la squadra può godere a pieno delle sue qualità, di cui ha dato dimostrazione nelle ultime gare, in cui è stato decisivo sia in attacco che in difesa.

Negli ultimi tempi Theo era stato osservato in maniera particolare in quanto appariva fuori forma e spesso aveva un basso rendimento in campo rispetto alle sue potenzialità.

Ha concluso il suo 2021 in maniera piuttosto anonima, segnata dalle prestazioni negative (come nella partita contro la Fiorentina di Vincenzo Italiano, in cui un suo errore nei minuti finali ha di fatto consegnato la vittoria alla Viola).

La fiducia della dirigenza

La dirigenza rossonera ha sempre creduto in lui e nel suo potenziale; per questo ha deciso di rimanergli accanto ed aiutarlo nel suo percorso di crescita, consapevole del fatto che ogni calciatore vive dei momenti difficili.

La fiducia è stata ripagata: in questo inizio anno il terzino è rinato permettendo al Diavolo di avvicinarsi all’Inter capolista.

Venezia-Milan 0-3: Theo Hernandez, doppietta da fenomeno
Theo Hernandez nella partita contro il Venezia, in cui ha segnato due gol.

Un dato che conferma la sua forma ritrovata riguarda le doppiette: nella sua carriera in Serie A (dal 2019) ne ha segnate tre. Nei maggiori cinque campionati europei nessuno ha fatto meglio del numero 19 rossonero.

Nel frattempo la dirigenza rossonera sta valutando diversi profili per rinforzare il reparto arretrato del Milan di Pioli, visto l’infortunio di Kjaer.

Ora il Milan può beneficiare delle ottime prestazioni del suo terzino; Theo da quando è nel campionato italiano (estate 2019) ha contribuito alla realizzazione di 30 gol del Diavolo: 17 gol e 13 assist. Considerando lo stesso periodo di tempo, solo tre giocatori hanno fatto meglio di lui nei top 5 campionati europei: Alexander-Arnold, Hakimi e Gosens.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here