Feste contro ogni limite: i Rave party

I Rave party: feste esagerate in luoghi pubblici o privati che hanno uno scopo di protesta contro la società, cosa sono e come ha reagito il Governo verso essi?

Rave party
Rave party
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Con l’arrivo delle feste si avvicina anche Capodanno, aspettato da molti, soprattutto dai giovani, per le feste spesso spericolate e ogni tanto senza freni che possono trasformarsi in vere e proprie proteste: i Rave party.

Essi nascono negli anni Ottanta come protesta, infatti hanno lo scopo di denunciare una società conservatrice e basata su rigidi ideali, questa nuova forma di feste  in primo luogo si espande negli Stati Uniti, arrivando poi in Inghilterra ed infine in tutto il mondo

Rave party con musica Techno

Queste feste possono durare veri e propri giorni e spesso sono organizzate all’esterno di luoghi pubblici oppure abbandonati, dove i partecipanti nella maggior parte dei casi possono assumere sostanze alcoliche e stupefacenti molto forti e pericolose che spesso fanno finire i rave in tragedia. A questi partecipano grandi gruppi di persone che si riuniscono per ascoltare musica non commerciale ed sperimentale: la Techno

Ne esistono principalmente due tipi: rave on, quello meno estremo per il quale bisogna pagare l’ingresso trovandosi infatti in un luogo chiuso. Il rave off invece si distingue perché si trova in un luogo aperto e per questo sono solitamente estremisti

Il nuovo Governo Meloni ha cercato di bloccare questo fenomeno che ormai è praticato in tutta la nostra penisola, vietando la presenza di queste feste sia su suolo pubblico che privato, dicendo che ci sono modi più efficaci e meno distruttivi di manifestare, non togliendo quindi il diritto alla manifestazione. Secondo questa legge chiunque organizzi o partecipi ad un qualsiasi tipo di Rave party sarà perseguibile dalla legge. Questa legge è stata approvata dal Governo dopo diverse settimane e decreta una pena meno grave rispetto alla proposta fatta.

Articolo precedenteBerlino: esplode un acquario gigante contenente 1500 pesci
Articolo successivoElizabeth of York
Sono Ginevra, ho 15 anni e frequento la V Ginnasio alle Stimate. A primo impatto non sembro una persona molto affabile, nonostante ciò sono molto estroversa anche se difficilmente parlo di me. Uno dei miei passatempi preferiti era nuotare, però da un anno ho dovuto lasciare questo sport perché avevo moltissimi impegni scolastici. Mi piace molto leggere e forse è per questo che ho scelto il Liceo Classico e devo dire che sono molto felice della mia scelta, sono sempre stata affascinata dalle materie umanistiche che, per me, hanno costituito la parte più interessante e piacevole del mio percorso scolastico. Sotto il punto di vista delle relazioni non ho moltissimi amici perché sono molto diffidente nei confronti delle persone che conosco, ma nonostante tutto quelli che ho mi bastano perchè riescono sempre a capirmi. Sono molto diretta e questo non sempre viene apprezzato, ma io la considero la parte migliore del mio carattere!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here