Ritorna il falò della Befana a Verona, quest’anno in versione sostenibile

Al tradizionale appuntamento con il “Brusa la vecia”, in piazza Bra ci sarà uno spettacolo di luci e acqua. «Viene così rispettata la tradizione simbolica, tutelando tuttavia la qualità dell’aria» spiega il Comune di Verona.

0
Un falò tradizionale in Piazza Bra.
Tempo di lettura articolo: < 1 minute

A Verona, si era soliti festeggiare l’Epifania con l’accensione dei roghi della Befana in piazza Bra, ma era da un paio di anni che questa tradizione non veniva rispettata, due anni fa a causa del covid, mentre l’anno scorso per cause legate all’inquinamento atmosferico.  

Il falò rievoca un antico rito popolare, un momento propiziatorio per suggellare il passaggio dal vecchio al nuovo anno. A seconda di come il vento fa volare le scintille, della direzione del fumo o di dove cadeva ‘la Vecia’, la tradizione contadina traeva auspici su come sarebbe andato il raccolto dell’anno.

Brucia la vecia a Verona nel 2018.
Brucia la vecia a Verona nel 2018.

Il Comune di Verona ha annunciato con una nota del 3 gennaio che «quest’anno per la festa della Befana ci sarà un’installazione luminosa che attraverso fasci di luce proietterà su uno schermo d’acqua un grande fuoco che brucerà simbolicamente l’anno appena trascorso»

Il falò avverrà, al contrario degli anni precedenti, tra le giornate di sabato 6 e di domenica 7 gennaio,dalle 18 fino alle 24. Sarà visibile a tutte le persone che si troveranno a Verona e verrà proiettato su palazzo Barbieri.

«Viene così rispettata la tradizione simbolica, tutelando tuttavia la qualità dell’aria ed evitando un brusco innalzamento del livello di concentrazione di polveri sottili nell’atmosfera nei giorni successivi al falò» spiega la stessa nota del comune.

Previous articleL’Arpav contro “Brusa la Vecia”
Next articleVerona celebra il centenario della nascita di Maria Callas
Matilde Chini
Piacere,sono Matilde Chini e sono una studentessa del liceo classico “alle Stimate”. Ho scelto questo indirizzo perché sin da piccola mi appassionava particolarmente la lettura e la scrittura. Ho due sorelle entrambe più piccole di me, Sofia che ha 12 anni e Emma che ne ha 8. Certe volte litigo con loro, però alla fine gli voglio bene e sono grata di averle come sorelle. Mi ritengo una ragazza tranquilla, solare,gioiosa e certe volte timida… Nel mio tempo libero amo nuotare, ascoltare la musica e soprattutto stare con la mia famiglia e con i miei amici. Nuoto da quasi nove anni e questo sport mi ha spesso posto degli ostacoli difficili da superare,che mi hanno aiutato a crescere. Mi ha portato, anche, molte gioie e spesso anche delusioni che mi hanno insegnato a diventare una persona più determinata e,sotto alcuni punti di vista, più testarda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here