Verona celebra il centenario della nascita di Maria Callas

Il capoluogo scaligero ricorda la celebre cantante nata nel 1923, rinsaldando il legame indissolubile che la lega con la “Divina” della lirica

0
Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Verona si prepara ad accogliere un evento straordinario in occasione del centenario della nascita di Maria Callas, la leggendaria soprano greco-americana che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia dell’opera lirica e che viene universalmente riconosciuta come una delle più potenti anime di tutta la musica. 

Maria Callas
Maria Callas

Maria Callas è nata il 2 dicembre 1923 a New York, e nel corso della sua carriera ha brillato nei teatri lirici di tutto il mondo, ma è proprio a Verona che fu scoperta dal tenore Giovanni Zenatello, che la scritturò per la stagione areniana del 1947, ed è sempre qui che conobbe e sposò Giovanni Battista Meneghini, benestante imprenditore della zona, che più di ogni altro la supportò, sia agli inizi della carriera sia all’apice del successo. Nel celebre anfiteatro dell’Arena di Verona, inoltre, il talento della Callas raggiunse il suo culmine.

Il centenario della nascita di Maria Callas sarà celebrato con una serie di iniziative emozionanti che renderanno omaggio alla sua vita e al suo straordinario contributo all’arte lirica. In collaborazione con la Fondazione Arena di Verona, il Comune ha organizzato tutta una serie di eventi eccezionali che coinvolgeranno appassionati di opera, cittadini e turisti.

Il cuore delle celebrazioni sarà un’eccezionale serie di spettacoli all’Arena di Verona, dove in estate verranno riproposte alcune delle più indimenticabili performance di Maria Callas, permettendo così al pubblico di rivivere l’ascolto della sua voce magica. Il Comune di Verona ha poi patrocinato la mostra “Callas e Verona. La nascita della Divina”, in collaborazione con il Conservatorio E. F. Dall’Abaco, l’Università di Verona, la Fondazione Arena, l’Archivio Tommasoli e la Warner Classic. La mostra sarà aperta al pubblico dal 12 gennaio al 18 marzo 2024, da lunedì a sabato, dalle ore 9.00 alle 18.30.

Maria Callas al culmine della sua carriera.
Maria Callas al culmine della sua carriera.

La Casa di Giulietta, uno dei luoghi più iconici di Verona, ospiterà anch’essa una mostra dedicata alla vita e alla carriera di Maria Callas. Fotografie rare, costumi originali e documenti preziosi permetteranno ai visitatori di immergersi nella vita di questa straordinaria artista. Inoltre, verranno organizzati incontri con esperti e conferenze per approfondire il suo contributo alla musica e all’opera in tutto l’arco del 2024. Tra i progetti speciali del centenario è sicuramente da segnalare l’importante sinergia intrapresa dal Festival Internazionale Maria Callas e dall’Accademia delle Belle Arti di Verona, che insieme hanno organizzato un workshop di progettazione rivolto agli studenti di Design, con l’obiettivo comune di realizzare una moneta celebrativa per il centenario callassiano.

Le celebrazioni si estenderanno anche nei luoghi che la Callas amava frequentare durante i suoi soggiorni a Verona: ristoranti, caffè e negozi che facevano parte della sua routine quotidiana offriranno eventi speciali e menù ispirati alla diva, creando un’atmosfera unica e coinvolgente per residenti e turisti.

Il sindaco di Verona, Damiano Tommasi, ha dichiarato che queste iniziative non solo celebreranno la grandezza di Maria Callas, ma renderanno omaggio al profondo legame tra la città e la diva. «Maria Callas amava Verona e Verona amava Maria Callas. Questo centenario è un momento speciale per onorare la memoria di una delle voci più straordinarie della storia e per rafforzare il nostro legame con la sua eredità».

Per maggiori informazioni, si può consultare direttamente il link del sito ufficiale del Comune di Verona: Home Page | Comune di Verona.

Previous articleRitorna il falò della Befana a Verona, quest’anno in versione sostenibile
Next articleSi è spenta la stella “alternativa” in Piazza Bra
Alessandro Sartori
Mi chiamo Alessandro Sartori, vivo a Verona e ho compiuto quindici anni l'8 Luglio. Frequento la classe quinta ginnasio al Liceo Classico delle Scuole Stimate, e sono felice di questa scelta perché è vero che questo percorso è pieno di sfide, ma è altrettanto vero che le sfide aiutano a crescere migliorandosi sempre. Se ci si ferma all’apparenza, posso sembrare un ragazzo introverso e serio, ma se si va oltre si scopre che sono in realtà solo uno a cui piace ridere, scherzare e non prendersi troppo sul serio… ho solo bisogno dei miei tempi per fare amicizia! Sono anche una persona parecchio sensibile e rispettosa degli altri, e non mi piacciono quelli che si lamentano a sproposito. Amo viaggiare e leggere, e spesso viaggio leggendo!! Mi piacciono anche i videogiochi e lo sport; ho provato un po’ di tutto, dal basket all’arrampicata, dallo sci al nuoto, e da due anni faccio anche tennis due volte a settimana. Ho anche i miei difetti… per esempio, sono testardo, lunatico, fissato con la precisione, e spesso me la prendo con chi arriva in ritardo o non pianifica le cose da fare. Le mie materie preferite sono inglese, italiano e anche storia dell'arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here