Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Coca-Cola lancia la sfida. Con la collaborazione da parte di Radio 105, il celeberrimo marchio di bibite inizia questa nuova competizione a suon di musica.

Sono stati prescelti i 24 partecipanti nei mesi scorsi., ma la lista si restringe: tutti hanno avuto la possibilità di votare i propri cantanti preferiti, con un massimo di 10 voti al giorno; la votazione online sul sito della Coca-Cola sono finite venerdì 15 febbraio, e tra sabato 16 e domenica 17 febbraio si scopriranno i fortunati 12 sfidanti. Ci saranno quattro categorie: la categoria Rap, che avrà come giudice Emis Killa; Trap, con giudice Charlie Charles; Soul, con giudice Annalisa e infine la categoria Pop, con giudice Irama.

Il nuovo talent si approccia ai nuovi cantanti, i quali hanno iniziato a far sentire i propri inediti e cover il 17 dicembre 2018; questo concorso durerà fino al 30 novembre 2019 e le assegnazioni avverranno entro il 3 dicembre 2019.
La partecipazione al concorso è gratuita. Ciascun partecipante può essere un cantante professionista o amatoriale, singolo e/o in gruppo, e possono avere dai 16 ai 31 anni. Per questa prima edizione ormai è tardi, ma ci sarà un’altra possibilità di partecipare l’anno prossimo.

Per il momento non si hanno notizie certe su dove avverrà la competizione musicale, né si hanno precise indicazioni su come si svolgerà: Coca-Cola Company darà maggiori informazioni nei prossimi giorni.

Articolo precedenteIncendio nella baraccopoli: muore senegalese di 35 anni
Articolo successivoRoma: arrestato corriere della droga
Ho 17 anni e sono al quarto anno del liceo classico. Sono una persona molto estroversa e ogni giorno cerco di trasmettere felicità nelle persone che incontro. Credo molto nel volontariato, e lo considero come una parte importante della mia vita, presto infatti servizio con i più piccoli presso il mio gruppo scout, di cui faccio parte da 9 anni. Non ho idee chiare riguardo la mia scelta universitaria, anche se al momento sono tentata di cimentarmi in un percorso ingegneristico. Nonostante ciò, io sto amando le materie umanistiche del liceo classico: le trovo davvero interessanti e credo che influenzino molto la formazione di un pensiero critico. La mia aspirazione lavorativa non è chiara: spero solo di fare qualcosa che aiuti gli altri e che contribuisca a migliorare, seppur in piccolo, la vita delle persone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here