Tempo di lettura articolo: < 1 minute

La Nato, Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord, inizialmente composta da Italia, Belgio, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, Islanda, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Portogallo, Canada e USA, dopo 70 anni di operatività, arriva a contare ventinove stati membri. Una crescita molto significativa in quanto dimostra quale sia l’importanza di un’alleanza e di una difesa comune.

Nata il 4 aprile del 1949 come alleanza strategica contro l’Urss, con la fine della guerra fredda e la caduta del muro di Berlino, si trasformerà in un’organizzazione pronta a intervenire in teatri di guerra per la difesa dei paesi, delle popolazioni e della pace.

Dalla sua nascita a oggi i suoi interventi sono stati molteplici (durante le guerre del Golfo, in Bosnia, Kosovo, Libia…) e hanno garantito ai popoli coinvolti la pace e la libertà. Altre importanti operazioni sono state quelle di addestramento di forze militari non appartenenti alla Nato, di presidio e difesa delle zone a rischio e di caccia ai pirati.

Questa alleanza duratura ha dimostrato che, nonostante le differenze culturali, religiose e sociali tra i paesi partecipanti, la lotta per la giustizia e la pace fa da collante e garantisce la sicurezza del mondo intero.

Articolo precedenteDi Carlo suona la carica: “Basta alibi”
Articolo successivoDumbo: il nuovo film di Tim Burton
Sono Gabriele Aldegheri e frequento il liceo classico “alle stimate” di Verona. Ho scelto questo indirizzo perché ritengo che offra un programma completo per quello che riguarda le materie umanistiche, le quali, in un mondo che che ha perso ormai i suoi punti di riferimento, possono aiutarci a compiere una nostra riflessione e a farci un nostro pensiero critico sul mondo e sulla società di oggi. Inoltre, chi sceglie di intraprendere questo percorso di studi, lo fa con la coscienza che in futuro ricoprirà una professione di grande responsabilità, che sarà la sua missione di vita. Nel mio futuro vicino, terminate le superiori, sogno di studiare e laurearmi in Giurisprudenza per approfondire i fenomeni legati alle leggi e alle istituzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here