Il pensionato 66enne Antonio Cosimo Stano, è stato trovato morto nel suo appartamento, dove viveva da solo, nel centro di Manduria in Provincia di Taranto. Sul motivo del decesso gli inquirenti sono arrivati ad una conclusione, che li porterebbe ai continui attacchi di una baby gang locale, nei confronti del pensionato, composta da 14 membri dei quali 12 minorenni.

Erano anni che i sopprusi ai danni dell’anziano andavano avanti. L’intero paese è rimasto in silenzio in tutti questi anni, assistendo lentamente alla morte del pensionato. Il motivo principale per cui veniva preso di mira era perché Stano soffriva di problemi psichici, tanto da venir chiamato all’interno del paese u’ pacc (il pazzo).

Il 66enne viveva da solo da sempre e le aggressioni nel tempo sono aumentate sempre di più, tanto che Stano non usciva più di casa per paura di essere aggredito, infatti al ritrovamento del corpo esanime è stata rinvenuta una forte mancanza di cibo e acqua nel corpo del pensionato.

Stano, qualche mese prima del suo decesso aveva provato a denunciare i fatti alla polizia, che non è riuscita comunque ad evitare il peggio. Il fatto ancor più terrificante è che, i ragazzini autori della strage hanno cominciato a diffondere in rete i video dei massacri, dove loro irrompono in casa di Stano e cominciano a picchiarlo violentemente.

Attualmente sono stati rintracciati quasi tutti i ragazzini artefici della vicenda, ed uno ad uno vengono ascoltati dagli inquirenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here