Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Due coniugi mongoli di etnia kazaka, lui 38 anni e lei 37, incinta, nei giorni scorsi avrebbero deciso di rispettare un’usanza tipica della Mongolia: mangiare carne cruda di marmotta.

Il consumo di questo piatto è considerato salutare in Mongolia, ma assolutamente sconsigliato dal National Center for Zoonotic Disease per via degli elevati e numerosi rischi. Secondo gli esperti, infatti, la carne cruda di marmotta è un potenziale veicolo della Yersinia pestis, cioè il batterio della peste, che in Mongolia provoca almeno una vittima all’anno.

L’accaduto è stato riportato dal Siberian Times, che ha spiegato come le misure di prevenzione, con una quarantena imposta nell’intera regione, siano scattate appena dopo il fatto.

Il periodo di controlli è terminato pochi giorni fa, anche se continua il monitoraggio di 158 persone, tra turisti e cittadini locali, che potrebbero essere entrate in contatto indiretto o diretto con la coppia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here