Nella grande emergenza provocata dal coronavirus, per iniziativa del cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica di San Pietro, ai piedi dell’altare della Cattedra, ogni giorno alle ore 12.00, fino al 3 aprile, viene recitata la preghiera dell’Angelus seguita dal Santo Rosario e dalle litanie lauretane, per invocare l’intercessione della Madonna in questo momento così difficile.

Sua eminenza, infatti, durante meditazione dei Misteri Dolorosi ha ricordato che Gesù sulla croce disse a Sua Madre: «Donna, ecco tuo figlio», cioè: fagli da mamma. Il cardinale ha ricordato che: «Il primo compito della mamma è proteggere i figli nell’ora del pericolo». Per questo motivo la decisione della preghiera a Maria Santissima, «affinché ci liberi dal flagello dell’epidemia».

Questo il video in cui il cardinale Comastri riflette sulla situazione in cui ci troviamo
Articolo precedentePederzoli, tablet per i pazienti
Articolo successivoNOANSIA, il nuovo singolo di Noa Planas
Marco Chiaramonte
Ho quindici anni e frequento la quinta ginnasio all’istituto “Alle Stimate” di Verona. Ho scelto il liceo classico perchè sono più portato per le materie umanistiche. Ero curioso di studiare il greco e il latino e non mi sono pentito della scelta che ho fatto perchè ogni giorno imparo cose nuove. Nel tempo libero mi piace giocare a tennis, anche se non lo pratico più da un anno per dedicarmi maggiormente allo studio. Sono appassionato di arte sacra e di oggetti liturgici. Un altro mio hobby è la cucina; mi piace molto guardare programmi culinari e cucinare. Amo inoltre passare del tempo con la mia famiglia. Non so ancora con precisione cosa farò dopo la maturità, ma sicuramente mi piacerebbe studiare Teologia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here