The Fly Geyser, perhaps the only “artificial” geyser in the world, was created during the construction of an underground aquifer well.

The nature, has run its course and has helped to create this wonderful phenomenon.

In the “Black Rock Desert” of Nevada, in the United States, in Washoe County, there is this unusual “fountain” where the water is more than 200 C degrees in temperature.

Back in 1916 they had built a well for water but with the passing of time the underground geothermal energy heated the molecules that, finding a crack in the structure of the old well gave rise to a hot stream of water: a geyser, which has been active since 1964.

Meanwhile, layers of different colors have been forming in the structure of the  Fly Geyser.  

Over time, the boulders of the well have been colonized by bacteria and algae resistant to high temperatures; this situation has made the concrete take on all the shades of the rainbow, and it even shines at night, as some of the microorganisms living there are naturally fluorescent ones.

The size of the Fly Geyser (3.7 meters high) has increased in width because of the number of “swimming pools” where the spilled water remains, today there are about fifty of them, spread over 30 hectares of land.

 For all of these reasons, this geyser is a beautiful show, which deserves to be visited at least once in a lifetime.  The geyser is also visible at a distance, from Highway 34, of the Black Rock Desert.

TRADUZIONE IN ITALIANO

Il geyser più bello del mondo, situato in Nevada, visitato da moltissimi turisti, che rimangono incantati dalla bellezza e dai colori che assume la roccia.

Il Fly Geyser, forse l’unico geyser al mondo “artificiale” creato durante la realizzazione di un pozzo acquifero sotterraneo.

La natura ha fatto il suo corso e ha aiutato a creare questo fenomeno meraviglioso.

Nel “Black Rock Desert” del Nevada, negli Stati Uniti, in località Washoe County, si trova questa insolita “fontana” in cui l’acqua è a più di 200 gradi di temperatura.  

Nel 1916 avevano realizzato un pozzo per l’acqua ma con il passare del tempo l’energia geotermica sotterranea ha riscaldato le molecole, che trovando una crepa nella struttura del vecchio pozzo ha dato origine ad un getto d’acqua rovente, un geyser attivo dal 1964.

Si sono formate degli strati di diversi colori nella struttura del Fly Geyser. Con il tempo i massi del pozzo sono stati colonizzati da batteri e alghe fluorescenti resistenti alle alte temperature che hanno fatto assumere al cemento tutte le tonalità dell’arcobaleno e che di notte lo fanno brillare.

Le dimensioni del Fly Geyser (alto 3,7 metri) sono aumentate con il numero delle “piscine” dove rimane l’acqua fuoriuscita, oggi sono una cinquantina, dislocate in oltre 30 ettari di terreno.

Un bellissimo spettacolo, che merita di essere visitato almeno una volta nella vita. Il geyser è visibile a distanza, dalla Statale 34 del Black Rock Desert.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here