Il lockdown non ferma Banksy

L'artista ha pubblicato sul suo profilo Instagram la foto della sua ultima opera in smart working.

Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Pure il celebre artista e writer inglese, considerato uno dei maggiori esponenti della street art, si è adattato a questa quarantena.

Banksy ha postato la foto del suo lavoro in smart working: un gruppo dei suoi inconfondibili topi che corrono, si arrampicano e fanno danni all’interno di un piccolo bagno.

Il post è seguito dal commento sarcastico “My wife hates when I work from home” (Mia moglie odia quando lavoro da casa), un probabile riferimento alle condizioni in cui sono costrette a lavorare ora moltissime persone a causa della pandemia globale.

View this post on Instagram

. . My wife hates it when I work from home.

A post shared by Banksy (@banksy) on

Articolo precedenteArriva l’iPhone SE
Articolo successivoFioriscono i tulipani in Germania
Sono nata il 4 agosto del 2004 e frequento il liceo classico Alle Stimate. Abito a Peschiera, un paese sul Lago di Garda al quale sono molto legata non solo per le amicizie d’infanzia, ma anche perché considero il lago un posto stupendo, soprattutto d’estate. Mi reputo una persona molto solare, amichevole e creativa, ma quando ho le mie giornate no, è meglio non parlarmi. Il mio hobby preferito è ascoltare la musica, la ascolto in qualsiasi situazione mi trovi, è la mia via di sfogo per ogni cosa. Trovo bello ogni genere musicale, ma credo di aver sviluppato un senso perfino troppo critico nei confronti della musica: se una canzone non mi piace, non posso farci proprio nulla. Non ho un’idea ben precisa di quello che vorrei fare nel futuro, ed è anche la ragione per la quale ho scelto il liceo classico, perché penso che riuscirà ad aprirmi diverse porte per la scelta dell’università.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here