Ora è disponibile su tutte le piattaforme digitali e trasmesso ininterrottamente in radio. “Bimbi per strada (Children)” e il nuovo singolo di Fedez, dopo “Problemi con tutti (Giuda) e quest’ultimo anticipa il ritorno musicale definitivo dell’artista. 

Il brano è stato scritto dal cantante, durante il periodo di lockdown (nei mesi scorsi) e si vede iFedez muoversi sulla musica di “Children” di Robert Miles, che rappresenta un vero e proprio brano icona degli anni ’90 e ha segnato un’intera generazione.

Nel testo l’artista racconta di una bellissima notte estiva, in cui il protagonista vuole “perdersi in un’innocenza di un bambino” e soprattutto farsi travolgere da sensazioni, che sembravano da tempo dimenticate per lasciarsi alle spalle tutti i problemi della realtà adulta.

Il video (su Youtube) è stato realizzato da “Marc Tudisco” un giovane art director tedesco, proprio specializzato nel 3D design, che ha realizzato un capolavoro. 

Dopo una “pausa” dalla musica, Fedez torna senza paura e problemi, anzi con risultati pazzeschi. Il celebre cantante rap ha realizzato ben 6 album, in tutta la sua carriera ha collezionato oltre 1,3 miliardi di streaming globali e ottenuto 57 dischi di platino, insomma numeri da record.

Fedez, durante questa “quarantena” non ha perso tempo, anzi l’ha dedicato a quella che fin da bambino è la sua passione, mostrando sempre impegno e quella nota ironica che lo contraddistingue. 

Articolo precedenteIl Giappone perde un talento
Articolo successivoStash diventa papà?
Carola Rigodanza
Vivo a Negrar, in provincia di Verona. Frequento la quinta ginnasio al liceo classico all’istituto “Alle Stimate”. Ho scelto questo tipo di percorso poiché le materie classiche mi affascinano molto e le trovo interessanti e credo di essere anche più portata rispetto alle materie scientifiche. Le mie preferite sono: Epica e Storia. Pratico pattinaggio artistico sul ghiaccio. Mi ritengo una persona abbastanza estroversa, lunatica e dinamica. Il mio colore preferito è il blu. In futuro mi piacerebbe lavorare nel mondo dell’archeologia poiché tutto ciò che riguarda l’antichità mi affascina e incuriosisce. In alternativa mi piacerebbe diventare dentista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here