La finale di Amici Speciali, talent di Maria de Filippi, realizzato in collaborazione con Tim per supportare la Protezione Civile, ha visto sfidarsi ben quattro artisti, ovvero Umberto e Alessio (ballerini) Michele Bravi e Irama (cantanti), ma il titolo di vincitore è stato conquistato da Irama, dopo il toccante monologo dedicato a George Floyd.

La quarta e ultima puntata di questa versione “rivisitata” del talent è andata in onda lo scorso 5 giugno 2020 ed è stata senza dubbio una puntata ricca di emozioni, dove tutti gli artisti in gara hanno dimostrato di essere emozionati, ma soprattutto molto orgogliosi di prendere parte ad un programma che si è prefissato come obiettivo quello di garantire, di puntata in puntata, i supporti necessari per affrontare l’emergenza Covid-19.

Un’emozione incredibile quella provata da Irama, che non si aspettava di certo di vincere questa edizione del talent molto importante, perché è artefice di un grande progetto.

Durante la serata, Irama ha concluso le esibizioni con un monologo scritto da lui, interamente dedicato alla morte innocente di George Floyd e di ciò che sta accadendo in America, questo suo discorso ha commosso tutti gli spettatori e i suoi più grandi fan e anche questa volta Irama ha dimostrato di avere un grande cuore, ma soprattutto di aver avuto l’attenzione di dedicare qualche parola su quello che sta accadendo. 

Inoltre, il vincitore di Amici ha lanciato una delle nuove hit dell’estate, che ormai tutti noi abbiamo impressa nella mente e la canticchiamo in qualsiasi momento: “Mediterranea” è il suo nuovo singolo che viene continuamente trasmesso in radio e amato da chiunque. 

Articolo precedenteShock per la scuola della Tutberidze
Articolo successivoNovità per Emma Watson
Carola Rigodanza
Vivo a Negrar, in provincia di Verona. Frequento la quinta ginnasio al liceo classico all’istituto “Alle Stimate”. Ho scelto questo tipo di percorso poiché le materie classiche mi affascinano molto e le trovo interessanti e credo di essere anche più portata rispetto alle materie scientifiche. Le mie preferite sono: Epica e Storia. Pratico pattinaggio artistico sul ghiaccio. Mi ritengo una persona abbastanza estroversa, lunatica e dinamica. Il mio colore preferito è il blu. In futuro mi piacerebbe lavorare nel mondo dell’archeologia poiché tutto ciò che riguarda l’antichità mi affascina e incuriosisce. In alternativa mi piacerebbe diventare dentista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here