Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Se vi dicessero che potreste avere una cassetta di frutta e verdura fresca in cambio di un sacco di mozziconi di sigaretta, ci credereste? Tutto vero. Il nome della campagna è “Per un pugno di sigarette” ed è il frutto dell’impegno di un’azienda agricola romagnola, La valle delle albicocche. 

L’iniziativa prevede che in cambio di 300 grammi di mozziconi l’azienda si riceva in cambio cinque chili di frutta e verdura a chilometri zero.

L’idea è di Domenico Errani, agricoltore romagnolo, il quale, dopo aver visto sua figlia buttare a terra le sigarette usate, ha pensato raccoglierle di dimostrarle che pulire ha un costo. Ho poi scelto di rivolgere lo stesso messaggio a un pubblico più allargato, avviando una campagna di sensibilizzazione, regalando prodotti agricoli a chi avesse aderito alla sua causa. 

«Pensavo sarebbe stata un’iniziativa piccola e di breve durata, non mi aspettavo grandi adesioni. – dice il proprietario dell’azienda agricola, dopo aver scoperto che per un pugno di mozziconi aveva raggiunto una notorietà nazionale – Grazie ad un amico giornalista, continua, tantissime persone sensibili all’inquinamento da sigarette si sono interessate e hanno contribuito a far crescere il progetto». 

Sentendo di questo splendido progetto ci auguriamo che molti altri prendano ispirazione da Domenico e facciano lo stesso per sensibilizzare più persone possibili sul tema.

Le sigarette raccolte con la campagna avviata da Domenico Errani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here