Marta C. González Saldaña, deceduta da circa un anno ed ex ballerina di danza classica, era malata di Alzheimer. Sta diventando virale in queste ultime settimane anche in Italia un video clip girato a Valencia (Spagna) nel 2019 in cui la signora, nel momento in cui sente la colonna sonora del “Lago dei Cigni” di Čajkovskij, ritorna a ricordare la coreografia che nel lontano 1967 (all’apice della sua carriera) aveva portato sul palcoscenico. 

Le immagini di forte παθος, sono state recentemente diffuse dall’organizzazione Musica para Despertar (associazione che utilizza la musica per stimolare i ricordi dei malati di Alzheimer) per evidenziare la potenza della musica che riesce a rievocare il ricordo pure in un malato a cui manca la memoria, ma anche la passione che ha accompagnato l’anziana fino alla sua morte. 

Nel video l’ex ballerina riproduce con le braccia parte delle coreografia originaria e il risultato è davvero commovente.

Dopo pochi giorni dalla pubblicazione del video, sul web migliaia di persone hanno commentato e condiviso, sfiorando il milione di visualizzazioni.

La  Saldaña fu la prima ballerina del New York City Ballet negli anni Sessanta e vederla esibirsi nella sua arte, la quale fu parte fondamentale della sua vita, è di forte impatto.

Tale video è emblematico di quanto i ricordi più potenti possano radicarsi in profondità nell’animo umano e andare oltre l’Alzheimer. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here