LA LUNA

La venuta dell’anno ha portato l’uomo a svilupparsi e ad evolversi desiderando di ambire a nuove imprese spaziali. Ciò che solitamente era descritto soltanto nei film o nei libri di fantascienza diventerà tra poco realtà. Si è, infatti, in procinto di portare in orbita e nello spazio turisti per ammirare lo stupendo spettacolo che probabilmente si può vedere da lassù. Una seconda impresa spaziale, che è stata messa tra i propositi del 2021, è lo sbarco cinese su Marte. Da ultimo, si pensa che l’anno porterà il ritorno dell’uomo, dopo la missione Apollo-11 con il grande Neil Armstrong (1969), sul nostro unico satellite naturale, la Luna.

Paesaggio sul pianeta Marte

Sarà veramente, il 2021, un anno colmo di ambizioni spaziali per l’uomo? La Nasa e i miliardari sono alla guida di nuove imprese inseguiti dai cinesi con uno scontro che piano piano sta diventando sempre più acerrimo e che inizia con il desiderio della colonizzazione del “Pianeta Rosso”, Marte. Il 9 febbraio, infatti, una sonda degli Emirati Arabi entrerà in orbita attorno al pianeta: è stata denominata con il nome di “Hope”, dall’inglese “speranza”, per trasmettere fiducia ai giovani per questa nuova conquista spaziale. In arrivo, come detto, c’è anche la sonda cinese “Tianwen-1” che durante il mese di aprile farà scendere un rover (robot) nella Utopia Planitia. Ultimo insediamento su Marte accadrà il 18 febbraio da parte di un rover americano chiamato “Perseverance”. In tutto questo l’Italia sarà protagonista di una spedizione che tenterà di colpire un asteroide per cercare di deviarlo.

Il 18 febbraio il rover statunitense “Perseverance” della Nasa sbarcherà nel Jezero Crater, avviano la terza fase della ricerca della vita oltre alla Terra dopo la missione Spirit, Opportunity e Curiosity. Il nuovo robot altamente sofisticato cercherà tracce fossilizzate di microorganismi in un luogo in cui si trovava la confluenza di antichi fiumi che sfociavano in un lago. Nelle indagini aiuterà il primo drone elettrico Ingenuity.

Come la Nasa si sta preparando a mandare in orbita il rover Perseverance
Il rover Perseverance in fase di costruzione e allestimento

Altro obbiettivo privilegiato dell’anno sarà nuovamente la Luna. Due sonde americane private con strumenti che sono stati finanziati dalla Nasa, avranno il compito di valutare le risorse del luogo utili al futuro insediamento umano oppure quali, tra quste, possono essere utili per la Terra (come l’elio-3 per i reattori di fusione). La sonda “Peregrine” di Astrobotic partirà con l’innovativo vettore Vulcan Centaur arrivando nella pianura basalitica Lacus Mortis verso la zona del polo Nord. Nel periodo autunnale sarà seguita da “Nova-C” di Intuitive Machines che atterrerà nella Vallis Schroteri.

Richard Bransons

Dopo tante promesse sarà finalmente l’anno dell’avvio di voli turistici a cento chilometri di altezza, per poter vedere uno scorcio di universo, provando così per pochi minuti l’ebrezza dell’assenza di peso. Il miliardario britannico Richard Branson, all’età di 70 anni, sarà a bordo del secondo volo a pagamento del suo aeroplano a razzo “SpaceSchipTwo” decollando dal New Mexico negli USA. In questo tempo sono in attesa gli oltre seicento passeggeri che hanno già versato un anticipo del biglietto da 250 mila dollari. Anche Jeff Bezos, fondatore di Amazon, sta preparando azioni analoghe avendo lo stesso obbiettivo. La sua capsula “New Shepard” con sei passeggeri decollerà dallo spazio-porto in Texas e dopo il balzo ritornerà appesa ad un paracadute.

Jeff Bezos, fondatore di Amazon

Un nuovo accordo, infatti, apre le porte al turismo spaziale, chiamato SpaceX, che potrebbe diventare realtà prima di quanto si pensi. La compagnia fondata da Elon Musk, imprenditore sudafricano, ha avviato una collaborazione con Space Adventures per mandare i primi turisti in orbita a bordo di una capsula spaziale denominata Crew Dragon già nel 2021. Fino a questo momento, soltanto pochi clienti benestanti, tra cui il cofondatore di Microsoft Charles Simonyi, hanno avuto l’opportunità di prendere parte alle gite spaziali organizzate da Space Adventures, ma grazie al nuovo programma i privati cittadini potranno arrivare ad altitudini ancora maggiori di quelle già raggiunte.

Elon Musk parla delle sue nuove capsule SpaceX
Elon Musk

Entro il 2021 le capsule di SpaceX Crew Dragon potrebbero portare quattro passeggeri per volta nello spazio, con un viaggio in orbita dalla durata di cinque giorni che permetterà ai turisti di guardare la Terra da una prospettiva totalmente nuova. Come spiegato dalla presidente di SpaceX, Gwinne Shotwell,  il nuovo accordo “apre una strada che renderà possibili i viaggi nello spazio per coloro che sognano di farlo”. La compagnia di turismo spaziale utilizzerà il razzo Falcon 9, anch’esso dell’azienda fondata da Musk, per lanciare la Crew Dragon con a bordo quattro persone. L’itinerario dell’insolito viaggio includerà una visita alla Stazione Spaziale Internazionale (SSI)

Se entro dicembre il super-razzo della Nasa SLS, il più grande mai creato, riuscirà ad affrontare la prima missione Artemis-1 riuscendo a collaudare la nuova astronave Orion in volo attorno alla Luna, dall’ultimo stadio del razzo si libererà un grappolo di undici nanosatelliti con scopi differenti. L’unico scelto dalla nasa nel territorio Europeo è quello italiano ArgoMoon di Asi-Argotech che trasmetterà le immagini dell’orbita lunare. In parallelo nanosatelliti americani e giapponesi cercheranno il ghiaccio al Polo Sud.

Articolo precedenteSanremo 2021: tornano gli Abba
Articolo successivo“Il futuro è nelle vostre mani”, ma se sono legate?
Camilla Fezzi
Amo il mio nome, dotato di una duplice sfaccettatura: dolce e affettuosa, ma, al contempo, forte e decisa. Mi chiamo Camilla e il mio carattere rispecchia questa duplicità. Amo scrivere e leggere romanzi, anche storici, perché possono farci vivere momenti di vita passata da non dimenticare. Però i libri fantasy e di fantascienza mi hanno aperto le ali della fantasia, portandomi a trovare sublime anche la più minuziosa descrizione. Amo l’aria aperta, vivere ciò che può essere vissuto, percepire il vento sulle guance e i raggi solari che si intrecciano alle ciglia. Mi piace l’attività fisica: da cinque anni pratico tennis, seppur la mia carriera sportiva nasca con la danza classica e la pallacanestro. Suono il pianoforte che, al pari di me, è dotato di note alte e basse, tasti bianchi e neri. Apprezzo tutte le materie nelle loro diversità: da quelle umanistiche centrate sul pensiero, la filosofia e l’animo umano fino a quelle scientifiche che con numeri e formule ci portano alla statistica, al concetto illuminista e alla ragione. Avere 15 anni vuol dire trovarsi nell’inquieta adolescenza, da attraversare e vivere cercando di trovare ogni giorno la sfaccettatura migliore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here