“Fashion Confidential. Quello che nessuno vi ha mai raccontato sul mondo della moda” è il titolo del libro, uscito il 2 gennaio 2021, scritto dalla giornalista televisiva Mariella Milani.

In 272 pagine, l’autrice ha voluto raccontare tutto ciò che riguarda il mondo della moda e la realtà che si cela dietro: il libro è suddiviso in 23 capitoli, partendo da “Introduzione. La finestra sul cortile” e arrivando a “Conclusione. Il sipario strappato”.

Mariella Milani e il suo nuovo libro, immagine presa da Instagram

Con un tono ironico e piuttosto tagliente, l’autrice descrive personaggi e dinamiche della moda, rivelando cosa accade nei backstage delle passerelle, le feste nelle ville degli stilisti, amicizie e interviste, sfilate e vita privata dei top model. 

«Dopo aver vissuto tutt’altre esperienze giornalistiche, sono stata catapultata in un universo patinato e competitivo, respingente e accattivante. Lustrini e pugnali, sorrisi e falsità, abbracci e ironia tanto più sottile quanto subdola! Quando incontravi uno stilista, ma anche un PR di grido, ti sentivi squadrata dalla testa ai piedi, perché in questo ambiente si usano codici precisi per valutare esattamente quanto costa quello che indossi, quanto sei giovane, cool e degna di essere ammessa a corte. Più sei imperiosa e decisa, più sarai blandita. Se il media che rappresenti ti dà spazio e ruolo, puoi dormire sogni tranquilli» è una parte della prefazione del libro.

La trama

«Tutto comincia nel 1994 con una conferenza stampa di Gianni Versace in via Gesù a Milano, sede del quartier generale della griffe della medusa. Lo confesso, non sapevo niente del mondo della moda» è la frase iniziale del secondo capitolo.

Il racconto parte dagli anni ‘90, periodo di grande successo per la moda italiana: vi erano infatti grandi stilisti che venivano considerati come delle celebrità, bellissime modelle e sfilate di grande impatto scenografico.

All’interno del libro, vengono citati diversi episodi memorabili: tra questi, la colazione con Valentino Garavani nel castello di Wideville, il sogno americano di Ralph Lauren e l’addio alle passerelle di Yves Saint Laurent.

Mariella Milani, autrice del libro

I capitoli trattano di diversi personaggi importanti che compaiono nel mondo della moda: ad esempio, il paragrafo intitolato “Fumo a Londra” è incentrato sull’incontro che Mariella Milani ha avuto con Alexander McQueen, il quale si è trasformato in uno scontro tra i due personaggi e si è concluso con un’uscita volgare da parte dell’autrice.

Man mano che si prosegue, si passa dai grandi personaggi che hanno rivoluzionato la moda, tra cui Giorgio Armani e Miuccia Prada, a coloro che hanno raggiunto il successo al giorno d’oggi, come Pierpaolo Piccioli e Maria Grazia Chiuri: in queste pagine, l’autrice vuole far capire il grande cambiamento avvenuto nel settore della moda, con il quale si è passati dal concetto stesso di bellezza alla necessità di cambiare per difendere l’ambiente.

Inoltre, l’autrice parla dei social come mezzi che hanno rivoluzionato in modo negativo il mondo della moda: «Lo tsunami social ha investito la comunicazione e le sfilate, anche a causa della pandemia da Covid-19, sono sempre più digitali. Le vendite online sono in costante crescita e gli influencer sono i nuovi brand ambassador. Pochi conoscono la complessità di quello che accade dietro le quinte di questo mondo che incanta come un pifferaio magico» afferma Mariella Milani.

Perché ha scritto questo libro

Mariella Milani afferma che l’ispirazione per scrivere “Fashion Confidential” è nata dalla voglia di raccontare quello che ha vissuto e dalla voglia di esprimere la sua opinione riguardante il cambiamento che ha investito il sistema dagli anni Novanta ad oggi: «Ho raccontato la mia esperienza personale e il mio punto di vista su un mondo pieno di luci, ma anche di ombre e ipocrisia. Sono stata sincera perché, ad un certo punto della vita, sentivo il bisogno di farlo».

Inoltre, l’autrice nel libro affronta e cerca di analizzare i fattori che hanno determinato questa variazione radicale e che, secondo la sua opinione, saranno centrali in futuro.

«Uno degli obiettivi che mi sono posta scrivendo questo libro era quello di raccontare il fashion system nel suo complesso. Nel complesso significa dare voce, volto e soprattutto rilievo ai tanti personaggi del pianeta moda, che non sono soltanto gli stilisti, ma anche gli uffici stampa, gli imprenditori, i maghi del marketing, i compratori, le modelle e i vari tipi di bellezza che oggi sono cambiati alla ricerca di un consenso molto più ampio» racconta l’autrice.

Mariella Milani ha fatto una scelta degli stilisti da citare nei diversi capitoli, basandosi sulle emozioni che questi personaggi le hanno trasmesso e sul segno che essi hanno lasciato nel mondo della moda e, in particolare, nella sua vita.

L’autrice

Mariella Milani, giornalista della Rai per 33 anni, è stata fra le prime donne a condurre il Tg2. Ha assunto numerosi incarichi, tra cui quello di cronista d’assalto, inviata speciale e caporedattore. Inoltre, è stata autrice di reportage e rubriche quotidiane, come “Diogene”, “Anni d’argento” e “L’alfabeto dei giovani”, dedicate alla difesa dei diritti dei cittadini. Dopo la Rai è approdata sul web, utilizzando i social come strumento interattivo di dialogo con i protagonisti del Made in Italy.  

Dal 1994 è stata critico di moda, raccontando da New York, Parigi, Londra, Milano, Firenze e Roma, il fashion system dal punto di vista economico, sociologico e di costume.

l’account Instagram dell’autrice

Nella sua lunga carriera, ha conosciuto e intervistato i grandi nomi del mondo creativo e della moda, tra cui Valentino, Giorgio Armani, Gianfranco Ferrè, Versace, Roberto Cavalli e Alberta Ferretti.

Su Instagram ha creato una rubrica intitolata “Un caffè con Mariella“, nella quale tratta di molti argomenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here