Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Era una giornata soleggiata e molto calda. Tre pastorelli, Lucia dos Santos di dieci anni, e i suoi cugini Francisco e Jacinta Marto, rispettivamente di nove e sette anni, avevano appena finito di recitare il Rosario presso la Cova da Iria, come era loro consuetudine, mentre si stavano occupando del gregge di pecore affidato a loro. La loro preghiera venne però interrotta da alcuni strani fenomeni luminosi che furono seguiti dall’apparizione di una Signora splendente e molto bella con la quale i tre bambini iniziarono a parlare.

immagine d’epoca dei tre pastorelli di Fatima. In ordine da sinistra si trova Lucia, Francisco e Jacinta.

Questa fu la prima di sei apparizioni avvenute una volta al mese sempre nel giorno 13 (ad eccezione di agosto quando apparve il 19 poiché i tre bambini vennero sequestrati dal 13 al 15 di quel mese per essere interrogati dal sindaco sulle loro presunte menzogne riguardo alle apparizioni, senza ricavarne un nulla di fatto). In una di queste apparizioni, quella del 13 luglio, la Madonna ha rivelato a loro tre un segreto unico (poi diviso in tre parti) sulle sorti dell’umanità e della Chiesa, segreto che ha destato sempre molta curiosità. Tuttavia solo Lucia, che divenne poi suora, visse così a lungo da permetterle di annotarlo poiché i suoi due cugini morirono di spagnola, come preannunciato dalla Madonna in una della sue apparizioni, circa un anno dopo dall’inizio di queste. 

Durante l’ultima delle apparizioni mariane, davanti ad una folla di circa sessantamila persone tra le quali si trovavano anche giornalisti e atei increduli o incuriositi dal fenomeno, avvenne un miracolo chiamato “miracolo del sole”; mentre pioveva a dirotto, i tre bambini dissero ai presenti di chiudere gli ombrelli e nel giro di pochissimo tempo il diluvio si interruppe rapidamente portando tutti i presenti a guardare verso il sole che iniziò, in maniera antiscientifica e inspiegabile, a ingrandirsi e rimpicciolirsi oltre che a muoversi in tutte le direzioni, come se fosse scosso da qualcuno; è curioso anche il fatto che la visione del sole, come raccontavano i presenti, fosse facilmente sostenibile alla vista e che la sua luce non provocasse nessun fastidio. Alla fine del miracolo tutti i presenti erano asciutti e la terra pure, come se non avesse mai piovuto. Questi fenomeni destarono così tanto scalpore nell’opinione pubblica (grazie anche alla documentazione dei giornalisti presenti al miracolo che non hanno esitato a divulgarlo) che Fatima iniziò a diventare un luogo di pellegrinaggio per milioni di persone ogni anno.   

immagine del santuario di Fatima, meta di milioni di pellegrini ogni anno.

I tre segreti, come già detto prima, non sarebbero nient’altro che un unico messaggio diviso in tre parti. Quello che ai tre bambini era stato detto e mostrato dalla Signora venne scritto successivamente da suor Lucia la quale si preoccupò sempre di informare la Chiesa a riguardo; ad esempio, il terzo segreto, che è stato divulgato solo nel 2000 per volontà del Santo Padre Giovanni Paolo II, era stato messo a conoscenza della Chiesa già nel 1960, ma non era mai stato annunciato per decisione dei pontefici a lui precedenti. Nel primo segreto Lucia scrive che era stato mostrato a loro l’Inferno, nel secondo tratta del fatto che Maria vorrebbe che sulla terra si stabilisse la devozione al suo Cuore Immacolato, mentre nel terzo, quello che desta maggiore stupore e incertezza, tratta di una visione di un uomo vestito di bianco (probabilmente il Papa), seguito dai fedeli mentre venivano uccisi uno dopo l’altro sulla sommità di un monte dove era presente la croce di Gesù. Quest’ultimo segreto è ancora oggetto di dibattiti perché sembrerebbe che la vicenda a cui si riferisce non si sia ancora verificata. Tuttavia, Giovanni Paolo II non ha esitato a paragonare quell’uomo vestito di bianco a se stesso, colpito in Piazza San Pietro nel 1981 da un’arma da fuoco che non è riuscita, però, nonostante le gravissime implicazioni, a fargli terminare la sua vita terrena.

Negli anni sono stati molti i Papi che hanno fatto almeno una volta visita al santuario di Fatima. Il primo era stato Giovanni XXIII, seguito da Giovanni Paolo I (tuttavia entrambi lo visitarono solamente quando erano ancora cardinali), mentre coloro che lo hanno visitato quando erano già sulla Soglia di San Pietro furono Paolo VI, Giovanni Paolo II (addirittura tre viaggi) e Benedetto XVI. Sembra quindi molto forte il legame tra il santuario in terra portoghese e la Santa Sede, come testimoniano questi pellegrinaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here