Tempo di lettura articolo: < 1 minute

E’ nelle sale italiane già dall’8 dicembre, ma quel che più conta è che sta per arrivare anche su Netflix. Alla Vigilia di Natale, infatti, arriva sulla celebre piattaforma di contenuti on demand uno dei film più attesi dell’anno, stiamo parlando di “Don’t look up”.

La pellicola, diretta da Adam McKay, vede come protagonisti la studentessa di astronomia Kate Dibiasky (Jennifer Lawrence) e il suo professore Randall Mindy (Leonardo Di Caprio) che scoprono l’esistenza di una cometa che in sei mesi colpirà la terra facendo estinguere l’umanità.

Kate e Randall arrivano fino all’ufficio del Presidente degli Stati Uniti Janie Orlean (Meryl Streep) che insieme al figlio e capo del gabinetto Jason (Jonah Hill) non sembrano prendere molto sul serio la questione.

Dato che nessuno sembra preoccuparsi davvero per l’imminente minaccia i due protagonisti danno inizio ad un tour per tutta l’America cercando di informare la popolazione.

Il regista McKay, già autore di film sorprendenti come “La grande scommessa” o “Vice-L’uomo nell’ombra”, attraverso questo lungometraggio ci porta a riflettere sul mondo politico e dei mass media con la solita satira tagliente e con un cast d’eccezione stimola l’attenzione dello spettatore.

La pellicola inoltre diventa una metafora del Covid-19 e di come abbia diviso l’opinione pubblica.

Secondo voi Kate e Randall riusciranno a farci guardare in alto?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here