Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Capocannoniere della serie A grazie alle numerose reti segnate nella prima metà della stagione con la Fiorentina, Dusan Vlahovic ha dimostrato a tutti di essere decisamente determinato nel perseguire l’obiettivo di continuare a migliorarsi.

Il cartellino del calciatore serbo è stato valutato in 70 milioni di euro più bonus: la cifra elevata non lascia dubbi sul fatto che la squadra della Juventus sia stata spinta all’acquisto dalle qualità messe fino ad ora in mostra dall’atleta, il quale ha deciso di caricarsi sulle spalle, è proprio il caso di dirlo, la responsabilità di portare sulla schiena il numero 7, precedentemente appartenuto a Cristiano Ronaldo.

Il calciatore Dusan Vlahovic con la nuova maglia bianconera.

Appena arrivato, il bomber ventiduenne ha subito dimostrato di essere molto umile, rispettoso ed educato, mentre sul campo, come hanno osservato i compagni di squadra, i dirigenti del team e lo staff, sembra trasformarsi, mettendo fin da subito in mostra tutte le sue eccezionali capacità.

Nonostante non abbia ancora debuttato e segnato con la maglia della Vecchia Signora, Vlahovic ha lasciato capire a tutti le sue peculiarità, mettendo immediatamente da parte i risultati ottenuti con la Viola durante la prima mezza stagione, cercando invece, da subito, di non presentarsi come un signor “faccio tutto io” ed entrando nello spogliatoio quasi in punta di piedi.

Il primo debutto di Dusan, per quanto l’allenatore del team, Massimiliano Allegri, manifesti sempre una certa prudenza nel gestire i nuovi arrivati, sembrerebbe dover avvenire nella serata del 6 febbraio, alle 20.45, durante la partita che si giocherà contro il Verona a Torino. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here