L’arpa, lo strumento che viaggia nei secoli

Presente al tempo dei Sumeri, questo strumento musicale ha attraversato diverse epoche, affascinando e conquistando molte persone fino ai giorni nostri.

arpa
Un'arpa posizionata all'interno di un'orchestra
Tempo di lettura articolo: < 1 minute

L’arpa è uno strumento dal suono dolce con una storia lunghissima che inizia infatti già dal III° millennio a.C. con i Sumeri. All’inizio erano piccoli archi con sette o otto corde, poi andando avanti nei secoli scopriamo, dalle raffigurazioni, strumenti dotati di casse e con molte più corde e altezze sempre maggiori, fino a costringere i suonatori a stare in piedi per suonare. L’arpa si diffuse anche nell’antico Egitto. 

Nel Medioevo e rinascimento l’arpa, suonata dagli arpisti degli antichi ordini gaelici, era considerata una strumento “aristocratico”, suonato nelle corti dei re e davanti ai capi clan.

Un’arpa classica

In seguito comparve nel IV secolo in Europa tra le popolazioni nordiche, in particolare quelle irlandesi e anglosassoni e da lì in poi si diffuse anche sul continente. 

Ma il periodo di maggiore splendore per questo strumento arriva nel 1770 con Maria Antonietta, nella reggia di Versailles c’era un continuo cambio di suonatori di arpe e, a quei tempi, a Parigi esistevano quasi 200 botteghe specializzate nella creazione di questo strumento. 

Ci sono due tipi di arpe usate ai nostri giorni: l’arpa celtica, che è più piccola e usata per iniziare a studiare, formata da circa 36 corde e dotata di levette per ottenere i semitoni, e l’arpa classica, quella usata nelle orchestre o nei concerti, formata da  47 corde e dotata di pedali per cambiare i semitoni. Le arpe classiche lungo la colonna posso sono decorate. Ora le arpe possono essere anche elettriche, una delle più famose in Italia è quella della suonatrice Micol che con l’Arpa Rock ha aperto vari concerti.

Micol con l’Arpa Rock
Articolo precedenteAggredito lo youtuber Jacopo Malnati del duo Ipantellas
Articolo successivoSebastian Vettel, una passione per le corse lunga quasi trent’anni
Ho 15 anni e frequento la V ginnasio al liceo classico della scuola “alle Stimate”. Ho scelto questo liceo perché mi sono sempre piaciute le materie umanistiche, che frequentando questo liceo sto imparando ad apprezzare sempre più. Le materie che preferisco sono la letteratura e la storia, che ora studio in modo dettagliato. Una delle mie passioni più grandi è l’arpa che suono da ormai dieci anni, sia perché la musica mi ha sempre aiutato a rilassarmi, sia perchè trovo che l’arpa sia uno strumento bellissimo. Ho anche fatto danza per nove anni, anche se quest'anno ho dovuto lasciarla. Caratterialmente sono una persona molto introversa e timida, infatti, non amo parlare con gente nuova e tendo a non aprirmi nei primi periodi in cui conosco una persona, ma, rispetto a quando ero più piccola sono più aperta. Con le persone che conosco meglio, sono più estroversa, ma faccio comunque fatica a parlare dei miei problemi, o a dire la mia opinione, nonostante io sia una persona testarda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here