Verona invasa da Babbi Natale

Domenica 18 dicembre si é svolta la Melegatti Christmas Run, che ha visto i partecipanti alla manifestazione divertirsi e stare insieme, tutti vestiti da Babbo Natale.

Melegatti Christmas Run, foto da L'Arena
Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Anche quest’anno é stato possibile organizzare la Melegatti Christmas Run, la manifestazione ideata dall’azienda dolciaria che consiste in una corsa o camminata di 5/10 km, con partenza e arrivo in Piazza Bra, durante la quale le persone possono fare un po’ di movimento insieme e divertirsi godendosi l’atmosfera. 

La particolarità di questa maratona, che si è tenuta la scorsa domenica 18 dicembre, é il fatto che i partecipanti devono essere vestiti tutti da Babbi e Babbe Natale.

I costumi possono essere portati da casa o acquistati insieme all’iscrizione, pagando 6 euro se minorenni per un pacco gara con pettorale, 12 euro se maggiorenni e 18 euro se insieme all’iscrizione si desidera anche il costume.

La corsa parte alle 10.00 e partecipano circa quattro mila persone tra donne, uomini, bambini e famiglie, che vivono questo momento con gioia e tanto spirito natalizio.

Durante questa edizione a rallegrare la giornata sono stati i Dj Alex Mibroy e Sundree, che insieme alla cantautrice Merysse hanno esibito alcune canzoni di Natale

Nonostante la città un po’ bloccata a causa dell’alto numero di persone che gareggiavano, é stata comunque una buona occasione per i cittadini per trascorrere del buon tempo insieme tra corse, chiacchiere e pandori.

Articolo precedenteCroazia e Marocco, onore ai vinti
Articolo successivoLezioni al gelo nelle scuole d’Italia
Mi chiamo Giulia Recchia, vengo da Verona e frequento il liceo classico. Sono una persona solare, amo uscire e stare con gli amici. Mi piace leggere, soprattutto se si tratta di romanzi o storie d’amore. Sono molto determinata e cerco sempre di raggiungere i miei obiettivi: da quando sono piccola il mio sogno è quello di trasferirmi in America, la mia città del cuore è New York e vorrei riuscire ad entrare nella sua università, per questo voglio impegnarmi il più possibile a scuola. Non so ancora cosa mi piacerebbe fare dopo gli studi ma sono sicura che riuscirò a trovare un lavoro che mi piaccia e che mi renda felice e indipendente. Faccio ginnastica artistica da quasi undici anni. L’ho sempre amata, mi alleno due o tre volte a settimana e nel corso degli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here