Verona si veste di rosso, tornano i Mercatini di Natale

Da domani, 17 novembre, fino al 26 dicembre, nel centro storico di Verona ci saranno i tradizionali mercatini di Norimberga. Quest’anno, però, con interessanti novità, a partire da bus navetta gratuiti.

0
I mercatini di Natale a Verona.
I mercatini di Natale a Verona.
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Natale è quasi alle porte. Verona, nota per essere la ‘’città dell’Amore’’, con l’avvicinarsi di queste festività, diventerà anche la “città del Natale”.  Luci e addobbi infatti, già dalla fine di novembre, decoreranno la città in occasione dei consueti mercatini natalizi, che, ancora per quest’anno, si terranno dal 17 novembre al 26 dicembre nel centro storico, tra piazza dei Signori, il cortile del Tribunale e il Mercato Vecchio. A tal riguardo, su proposta del Comune, accolta anche dal Comitato per Verona, l’assessore al commercio Italo Sandrini afferma «che si è mirato ad ottenere una migliore organizzazione dell’iniziativa natalizia per cercare di soddisfare le esigenze di tutti i soggetti interessati: residenti, commercianti e visitatori. Servirà, però, ‘’un’applicazione rigorosa della convenzione in essere».

L’assessore al Commercio Italo Sandrini

Negli scorsi anni si sono verificati numerosi problemi riguardanti la mobilità legati proprio all’evento dei mercatini natalizi, perciò, annuncia Sandrini, che «tra le novità di quest’anno c’è la predisposizione di uno specifico piano, resosi ancora più necessario per la presenza di importanti cantieri aperti in città già dalla scorsa primavera. Sono previsti bus navetta gratuiti e parcheggi scambiatori dedicati, dai quali sono anche stati ideati dei percorsi alternativi per far arrivare i visitatori in Piazza dei Signori, evitando piazza Bra e via Mazzini, per anni utilizzate come vie d’accesso privilegiate. Non si dovrebbero più verificare così quei fastidiosi fenomeni delle passate edizioni, che l’assessore ha definito ‘’imbuti di persone’». 

Il servizio offerto, in sostanza, ha l’intento di incentivare chi viene da fuori a posteggiare i propri veicoli in parcheggi nella zona sud della città, per poi arrivare in autobus in centro; quest’ultimo risulterà così meno congestionato dal traffico: si eviterà in tal modo anche di far arrivare inutilmente i turisti fino ai parcheggi del centro storico, spesso al completo per l’occasione.

Durante i weekend dal 18 novembre al 24 dicembre, ATV (“Azienda trasporti Verona”) offrirà ogni 15 minuti il servizio gratuito di navetta, sulla linea 78, dai parcheggi periferici della Genovesa e del Park 3 della Fiera fino a corso Porta Nuova e via Valverde nel centro di Verona. 

Per consultare con precisione gli orari degli autobus, si può andare sul sito ufficiale di ATV: https://www.atv.verona.it/Atv_Verona_home_page.

mercatini di Natale di Verona
Un’immagine dei mercatini di Natale di Verona (immagine da primadituttoverona.it)
Previous articleCentro Federale di Verona: acqua fredda e sporca
Next article15-17 novembre 1796, la battaglia del ponte di Arcole
Alice Lanza
Mi chiamo Alice, ho 14 anni e frequento a Verona la quinta ginnasio all’istituto “Alle Stimate”. Diciamo che prediligo studiare, avendo tra l’altro scelto il liceo classico, le materie umanistiche, ma, non disdegno neanche quelle scientifiche. Ovviamente il periodo delle vacanze mi rende più felice e mi fa sentire più libera e solare, permettendomi di avere più tempo a disposizione per i miei amici, che posso frequentare per tante ore al giorno. Gli sport sono la mia passione. In particolare, adoro surfare, planando sulle onde del mare di Bibione o di Gallipoli, che sono le due località dove trascorro fin da piccola la maggior parte delle mie vacanze estive. Sono, però, una persona che adora le novità e, proprio per questo, amo viaggiare e visitare posti sempre diversi, conoscendo, magari, anche persone nuove. Anche il tennis mi piace molto, ma, se mi capita, preferisco ancor di più fare lunghe passeggiate in bicicletta nelle campagne vicine alla mia città, fermandomi ogni tanto ad osservare il bel paesaggio circostante. Mi descriverei anche amante della musica, visto che l’ascolto appena ho un attimo di libertà e di tranquillità. Mi piace, poi, la buona cucina, anche se solo alcune pietanze mi attraggono, non osando neppure assaggiare ciò di cui, già a prima vista, non mi ispira l’aspetto. Insomma, questa è una mia prima descrizione, anche se ritengo che valga la pena conoscermi di persona e frequentarmi per un po’, così da poter approfondire meglio le mie caratteristiche!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here