Alla ricerca delle migliori offerte con i saldi invernali 2024

0
Saldi invernali 2024
Saldi invernali 2024, foto in via Mazzini a Verona.
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

I saldi invernali 2024 sono iniziati venerdì 5 gennaio in tutte le regioni italiane a eccezione della Valle d’Aosta dove la data d’inizio è stata fissata il 3 dello stesso mese. A causa dei primi giorni di maltempo, il periodo dei saldi è iniziato negativamente, con un calo di vendite rispetto agli anni precedenti. «La falsa partenza di venerdì ha inciso sui dati che, pur in ripresa, grazie alle performance di sabato e domenica, non sono riusciti a far chiudere positivamente il bilancio di questi giorni». Questo è quanto riferito in un comunicato da Andrea Colzani, nuovo presidente di Federmodamilano.

Nonostante ciò, i dati di Confcommercio nazionale confermano il trend positivo dei consumi degli italiani, in ripresa dopo le difficoltà legate alla pandemia e alle elevate temperature dell’inverno 2023, che hanno disincentivato l’acquisto di un qualsiasi capo pesante: saranno 15,8 milioni le famiglie che si dedicheranno allo shopping in questo periodo, con una spesa di circa 137 euro a persona, per un giro d’affari di 4,8 miliardi di euro.

Il periodo dei saldi invernali durerà, per la maggior parte delle regioni, fino a marzo. Nella nostra città e in provincia, secondo le previsioni di Confcommercio Verona, si spenderanno 140 milioni di euro con una crescita del 2-3% rispetto all’anno scorso.

Previous articleA Verona torna la Romeo&Giulietta Run Marathon
Next article“C’è ancora domani”: affresco cinematografico che trascende il tempo
Mi chiamo Lavinia Salvatore, ho 15 anni e frequento la 5 ginnasio al liceo classico “Alle Stimate” di Verona. Mi reputo una persona solare, curiosa e divertente anche se molto testarda e anche un po' permalosa. La mia più grande passione è recitare. Faccio teatro, al Teatro Nuovo di Verona, da quando avevo sette anni. È grazie alla mia maestra delle elementari che ho iniziato questa attività. Devo ammettere che all’inizio non ci andavo volentieri, perché non mi piaceva parlare in pubblico, mi metteva ansia e mi faceva paura, ma poi piano piano ho superato questo ostacolo diventando una persona molto socievole e estroversa. Mi piacciono anche gli sport, soprattutto lo sci, che pratico a livello agonistico. Quando scendo giù da una pista mi sento libera, tutti i miei pensieri svaniscono, insieme alle mie preoccupazioni. È un momento di svago che mi aiuta molto per poi concentrarmi al meglio sullo studio. Un’altra mia grande passione è l’arrampicata, che purtroppo ho dovuto smettere con il Covid, ma l’anno prossimo sono decisa a riprenderla. È vero, ho molte passioni, che spero di riuscire a mantenere anche durante il liceo, riuscendo a conciliare lo studio con il divertimento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here