Una famiglia che non si arrende

Grazie all’esperienza “mission impossible”, alcuni studenti dell’Istituto alle Stimate hanno avuto la possibilità di fare visita ad una famiglia con figli con malattie rare.

Tempo di lettura articolo: < 1 minute

“L’amore nei loro confronti ci ha fatto superare qualsiasi problema” è questo ciò che afferma il padre di Francesco e Federica, due ragazzi nati con malattie rare.

I due figli, 32 e 29 anni, sono nati con una malattia molto rara, che ancora oggi non ha un nome, e nella mattinata di mercoledì 13 marzo alcuni studenti delle classi seconde superiori della scuola Alle Stimate hanno ascoltato l’esperienza dei genitori.

Originari di Mantova, si sono trasferiti a Verona pochi anni dopo la nascita dei figli e tutt’oggi affermano che non hanno rimpianti e che ciò ha avuto solamente riscontri positivi. In questa città i ragazzi hanno frequentato l’istituto Gresner e si sono integrati molto bene, conoscendo molte persone anche al di fuori della scuola.

Francesco, molto più estroverso della sorella, esce molto spesso con gli amici e il padre afferma che in casa non riesce a starci. Federica, invece, è più timida e introversa, ma ciò non ha creato complicazioni nelle relazioni, anche se preferisce stare a casa tranquilla.

Nonostante alcuni limiti, i genitori hanno deciso di far provare sempre nuove esperienze ai propri figli, e oggi praticano un grande numero di sport e attività, come lo sci nautico, lo sci e la pallacanestro.

Un’esperienza molto toccante e costruttiva, durante la quale i due genitori non hanno mai perso la positività e non si sono mai arresi, cercando sempre i lati positivi anche nelle situazioni più difficili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here