Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Una nuova miniserie basata su un argomento tanto tragico da essere stato raramente toccato dal mondo cinematografico: si parla dell’incidente della centrale nucleare di Chernobyl del 26 aprile 1986.

La serie uscirà il 6 maggio 2019, solo negli Stati Uniti, prodotta da Sky e da HBO, celebre emittente televisiva americana (Game Of Thrones, True Detective, True Blood). Non è stata ancora dunque rivelata la data di uscita in Italia, dove sarà un’esclusiva Sky Atlantic.

Come si può intuire dal trailer pubblicato il 28 marzo su YouTube, la serie tratterà dell’incidente in sé, di tutte le relative gravissime conseguenze, come il terribile impatto delle radiazioni sull’ambiente e soprattutto sulle persone, delle cause dell’accaduto e delle persone che hanno lottato per cancellare il passato e ricominciare da capo.

Il trailer comincia mostrando una folla di persone, probabilmente abitanti dei paesi circostanti alla centrale nucleare, che, nella notte del 26 aprile, ammira una nube alzarsi verso il cielo, inconsapevole di ciò che stesse succedendo. Successivamente, viene mostrato un tavolo attorno al quale discutono diverse personalità politiche, che sminuiscono notevolmente l’accaduto e giudicando “stabile” la situazione a Chernobyl. A smentire tutto ciò, c’è poi una voce fuori campo che descrive la reale e tragica situazione. Insomma, anche grazie alla musica e ad alcuni immagini molto forti, si può dire che il regista Johan Renck sia riuscito a esprimere al meglio la parte più cruda e drammatica dell’incidente del 1986; tuttavia, è pur sempre un trailer, non resta dunque che attendere l’intera serie.

 

Link immagine copertina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here