Zenti e Sboarina affidano la nostra città a San Zeno

Seguendo l'esempio di altri sindaci, Federico Sboarina e Monsignor Giuseppe Zenti hanno raccomandato Verona al patrono della città.

Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Questa mattina, come è successo in altre città italiane ad esempio Venezia, il sindaco ed il vescovo di Verona, si sono uniti in preghiera nella cripta della Basilica di San Zeno, per chiedere la protezione della nostra città.

Entrambi hanno recitato un’invocazione nella quale si sono rivolti al Patrono chiedendone l’intercessione per tutti i veronesi in questa che è considerata la pandemia del secolo. Alla breve cerimonia erano inoltre presenti l’Abate Monsignor Gianni Ballarini, il quale nei giorni scorsi aveva già benedetto la città dal campanile tramite le reliquie dell’osso ioide del Santo, e il segretario particolare di sua eccellenza, don Nicola Moratello.

Vescovo e il Sindaco recitano la supplica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here