Friends è una famosissima sitcom americana ideata da David Crane e Marta Kauffman che ha spopolato nel 1994 (inizio delle riprese) ed ancora oggi è una delle serie TV più guardate al mondo. Lo show è composto da dieci stagioni con ventiquattro episodi ciascuna che durano all’incirca venti minuti, ambientato nella città di New York si basa sulla vita e sulle avventure di sei amici: Rachel, Monica, Phoebe, Joey, Chandler e Ross.

Poco tempo fa era uscita la notizia che a fine marzo sarebbero dovute cominciate le riprese dello speciale di Friends, cioè una chiacchierata informale tra gli attori, gli ideatori e il produttore esecutivo Kevin S. Bright della sitcom; il contenuto sarebbe poi divenuto disponibile sulla nuova piattaforma HBO Max il 27 maggio.

L’emergenza coronavirus, però, ha reso tutto molto più difficile, costringendo il cast a sospendere le riprese. I sei famosissimi attori, a questo punto, hanno deciso di non arrendersi, aderendo alla “All In Challenge”: iniziativa che invita a fare una donazione a favore di associazioni che aiutano e sostengono coloro che, in questa situazione, hanno maggiormente bisogno di aiuto, come i paesi più colpiti dalla crisi economica.

Infine, per non demoralizzare i fan che avevano tanto aspettato la grande reunion, il cast ha comunicato che tra tutti coloro che aderiranno a questa iniziativa donando ad associazioni come No Kid Hungry, Meals on Wheels America e America’s Food Fund, sei fortunati potranno assistere alle riprese dello speciale e avere il privilegio di bere una tazza di caffè nel famoso bar “Central Perk” insieme ai protagonisti.

Articolo precedenteMarco Aurelio, l’imperatore scrittore
Articolo successivoRitorno di fiamma tra Emma Muscat e Biondo?
Viola Valsecchi
Frequento la classe V Ginnasio alla scuola “alle Stimate”, a dicembre compio 15 anni e vengo da Ca’ di David, fuori Verona. Ho scelto il liceo classico perché le materie umanistiche mi hanno sempre affascinata, in particolare il greco ed il latino che prima conoscevo solo perchè le avevo sentite nominare; ora mi hanno aperto la mente, la filosofia di queste due lingue è incredibile, ti fa vedere un altro lato delle cose che ti circondano tutti i giorni. Le mie passioni sono il teatro e la danza, infatti pratico hip-hop, che mi diverte un sacco, mi aiuta a lasciarmi andare e a sfogarmi dopo lo studio. Il teatro invece mi aiuta molto per me stessa, quando ero più piccola ero molto timida, faticavo ad aprirmi con le altre persone se non erano loro a fare il primo passo, ora invece sono molto più estroversa e sicura di me, il palco mi ha aiutata molto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here