Come anticipato mercoledì sulle pagine di Ermes, ieri sera si è svolta la finale della decima edizione di MasterChef Italia.

Il primo episodio dell’ultima puntata è iniziato con il botto con uno Skill Test a tre stadi per stabilire chi avrebbe avuto accesso alla finale

La prima fase consisteva nella classica prova presente in quasi ogni edizione del programma, quella in cui a cucinare sono i giudici in persona e i concorrenti devono copiarli.

Il piatto a sei mani di Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli e Bruno Barbieri è stato replicato al meglio da Irene Volpe, che è quindi stata la prima ad aggiudicarsi il grembiule da chef e l’occasione di presentare il suo menù in finale.

I concorrenti rimasti, quindi Monir, Aquila e Antonio, sono passati al secondo livello dello Skill Test, che si è svolto in maniera simile al precedente. 

Infatti anche questa prova consisteva nel copiare ogni passaggio del piatto di Enrico Cerea, detto Checco, primogenito della famosa famiglia di chef dei Cerea.

Giorgio Locatelli, Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri, i tre chef giudici di MasterChef Italia 10 alla serata finale di ieri

A lasciare gli avversari ad affrontare l’ultimo livello del Test è stato Aquila, che è salito in balconata grazie a come è riuscito ad interpretare il piatto al meglio dopo che, a metà prova, si è alzata una barriera a separare i concorrenti dallo chef Enrico, così che sono stati costretti a proseguire ad intuito.

Monir e Antonio sono quindi rimasti a sfidarsi nella terza e ultima fase della prova con due piatti dello chef con il ristorante classificato “1º best restaurant in the world” da The World’s 50 Best Restaurants nel 2019: l’argentino Mauro Colagreco.

Con molto dispiacere, a lasciare definitivamente le cucine di MasterChef è stato il giovane Monir, simpatico e allegro fino alla fine tanto che è un uscito dalla porta cantando “Mamma son tanto felice!”, nonostante la delusione.

A contendersi il titolo del decimo MasterChef italiano sono stati quindi i tre migliori della Masterclass: Irene, Aquila ed Antonio, che hanno presentato ognuno il proprio menù ai giudici nella grande sfida finale, quella decisiva che ha decretato il vincitore dell’edizione.

Antonio si è presentato con il menù “Il viaggio dentro di me”, attraverso cui raccontare i suoi ricordi e le sue emozioni.

Il “My way” di Aquila è stato scelto accuratamente pensando a delle persone e a dei momenti specifici della sua vita, i ricordi, la famiglia, le consapevolezze e i litigi sono i protagonisti dei piatti.

Curiosa la scelta di Irene di portare il suo menù “Fuori di testa” senza la classica divisione antipasto, primo, secondo e dolce, ma in quattro portate a cui saranno solo i giudici singoli ad attribuire un ruolo.

Come ogni anno, gli ultimi minuti prima della proclamazione sono stati colmi di tensione perché tutti e tre i finalisti hanno portato dei menù di livello altissimo.

La decisione è stata ardua, ma ad aggiudicarsi il titolo è stato Francesco Aquila di Altamura, in Puglia, che in finale ha fatto dei piatti fantastici che hanno stupito i giudici.

«Ne è valsa la pena stare lontano da casa tanto tempo- dice il vincitore contentissimo tra le urla e i pianti di gioia –rivedrò mia figlia andrò a prenderla in braccio e dirò “il babbo è stato via tanto tempo perché ha vinto!”. È una soddisfazione grandissima, è la finestra sul mio futuro questa».

MasterChef Italia 10
Francesco Aquila è il nuovo MasterChef 2021. Ieri sera su Sky la finale del programma, a vincere lo chef pugliese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here