Il protagonista di questo articolo è il grafico e motion designer coreano Lee Ki-young, che è riuscito a realizzare dei capolavori con i mattoncini più famosi al mondo, ovvero le Lego. Lee ha riprodotto con le Lego alcune delle opere d’arte più famose al mondo, personalizzando a modo suo le minifigures e gli scenari.

Lee è stato talmente bravo che la pagina Instagram ufficiale Lego Russia ha pubblicato un post riprendendo i suoi capolavori e facendogli i complimenti. Come già detto, Ki-young è un professionista e si vede da come ha curato i dettagli e le ambientazioni.

Alcune delle opere riprodotte sono la Nascita di Venere di Botticelli o L’ultima cena di Leonardo da Vinci. Peccato che queste opere non possano essere considerate set Lego ufficiali, perché sono state realizzate a scopo personale e non possono essere messe in vendita, a meno che l’artista non dia il consenso. Questo ragazzo non riproduce soltanto dipinti, ma si occupa di riprodurre moltissime cose con le lego, per esempio la raffigurazione di molte scene inerenti ai cinecomic Marvel e Dc.

Il grafico ha tolto l’opportunità alla Lego?

Per colpa di Lee, la Lego potrebbe però trovarsi in difficoltà, l’azienda infatti stava producendo molti set riguardanti l’arte. Era partita qualche anno fa facendo le più grandi opere architettoniche e storiche, per esempio il Big Ben o la Torre di Pisa; la linea di questi set si chiama Lego architecture e qualche mese fa è uscito il Colosseo, set da 500 euro. La Lego sta facendo set anche riguardanti serie tv e film molto famosi, quindi il grafico potrebbe aver tolto la possibilità alla Lego di riprodurre queste opere d’arte, che sarebbero state sicuramente una bella mossa commerciale da parte dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here