Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Negli ultimi giorni abbiamo assistito a una delle collaborazioni musicali più incredibili degli ultimi tempi: stiamo parlando del nuovo brano di Martin Garrix con Bono e The Edge degli U2. A rendere il tutto ancora più strabiliante è il fatto che questa canzone diventerà l’inno degli Europei del 2021.

Garrix ha dichiarato che ha avuto grande libertà nello scrivere questa canzone dal titolo “We Are The People”: «Mi è stato chiesto solo che fosse una musica che facesse divertire le persone e che rispecchiasse l’atmosfera del torneo. Un grande onore per me, ma anche tanta pressione perché sentivo che le aspettative erano alte». 

Il video musicale di “We Are The People”

Il dj racconta che ha iniziato a lavorare a questo brano tre anni fa e l’intro gli ricordava molto lo stile degli U2: «Avevo realizzato un demo con un mio amico e aveva un intro che mi ricordava molto le atmosfere degli U2. Il mio manager mi ha detto ‘perché non ci proviamo, chiamiamoli’, e io l’ho fatto. Sono stato tanto tempo al telefono con Bono, una lunga chiacchierata parlando di musica, della canzone, di dove poteva andare, come poteva evolvere, una cosa bellissima. Poi gli ho mandato il demo che avevo registrato e sei ore dopo mi hanno risposto dicendo di sì». 

Questo progetto è diventato ancora più concreto quando è stato coinvolto The Edge, chitarrista degli U2, e la canzone si è trasformata in un vero e proprio inno da stadio. 

Il lavoro è iniziato ancora prima della pandemia, poiché gli Europei erano previsti per il 2020. Ciò significa che il dj ha tenuto segreta la collaborazione per un bel periodo di tempo. Infatti, fino all’inizio di maggio 2021 non si sapeva nulla a riguardo.  

Il brano è un mix perfetto tra le caratteristiche distintive di tutti e tre gli artisti: Bono ha composto il testo e alcune melodie insieme a Garrix, mentre The Edge ha scritto dei riff di chitarra. 

Questo brano ha già riscosso molto successo in tutto il mondo, poiché ha un testo significativo che riesce a esprimere positività e unione

Articolo precedenteGiulia vince la ventesima edizione di Amici
Articolo successivoRitrovati nel lago di Resia i resti del paese Curon
Ho 15 anni e vivo vicino al centro storico di Verona. Il mio segno zodiacale è Bilancia e mi affascinano molto l’astronomia e la psicologia. Sono una ragazza solare, ma cambio umore molto facilmente, sono molto testarda e voglio sempre avere ragione io e quando ho torto lo ammetto con fatica. Spesso tendo ad essere impaziente nei confronti delle altre persone e risulto anche scontrosa. Nel tempo libero mi piace stare con i miei amici, i quali ricoprono una parte fondamentale della mia vita. Spesso guardo serie tv, ne ho viste parecchie e non ho un genere preferito, solitamente mi piacciono quelle che trattano di drammi adolescenziali. Non mi piace molto leggere e sin da piccola non mi ha mai appassionato, l’unico genere di libri che mi piace è il giallo, soprattutto quelli scritti da Agatha Christie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here