Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Manca davvero poco all’inizio della 72esima edizione del Festival di Sanremo. Dall’1 al 5 febbraio, infatti, torna la più grande e prestigiosa kermesse musicale canora d’Italia, e non solo. Sarà un’edizione che presenterà delle conferme e anche molte novità. Tra le conferme, 

c’è la conduzione, affidata anche quest’anno, come già successo per i due precedenti festival, ad Amadeus. La sede resta l’incantevole cornice del teatro Ariston, che ospita sin dalla prima edizione l’evento. Quest’anno l’accesso sarà garantito solo a chi è in regola con il super green pass indossando mascherina di tipo Ffp2; queste disposizioni sono state adottate poiché è stata concessa la capienza massima dei posti a sedere in teatro.

L’ingresso del Teatro Ariston a Sanremo

In merito alla partecipazione degli artisti, saranno ammessi 25 partecipanti alla gara che dovranno presentare un brano inedito. A differenza degli anni precedenti, ed è questa una delle grandi novità, ci sarà un’unica categoria in gara, non suddivisa come avveniva in passato in nuove proposte e Big e non ci saranno eliminazioni nelle varie serate. Il vincitore sarà decretato nella serata del 5 febbraio tramite il voto della giuria. La consueta serata delle cover a tema anni 60′,70′,80′ e 90′, si svolgerà invece il 4 febbraio. La prima serata ospiterà sul palco i Måneskin, che apriranno il festival in onore della vittoria dello scorso anno. Nelle altre serate sono previste le partecipazioni come ospiti di artisti come Checco Zalone, Cesare Cremonini e Laura Pausini.

Tra i partecipanti vi sono volti assai giovani, come ad esempio l’artista Sangiovanni, noto cantante tra i più giovani che ha spopolato nelle classifiche musicali con il brano “Malibú”, poi Blanco e il più famoso Mahmood, che affronteranno questo festival in coppia; sarà presente anche Rkomi che deve il suo successo all’ultimo disco intitolato “Taxi driver” ed infine Aka7even celebre cantante appartenente allo show musicale di Maria De Filippi. Saranno presenti anche vere colonne portanti della musica che hanno alle spalle già diverse partecipazioni al festival.

Tornando alle votazioni, per le prime due serate ci sarà la divisione della giuria in tre categorie: carta stampata insieme alla tv; radio; web. Nella quarta e quinta serata, invece, queste categorie voteranno riunite insieme al televoto e alla giuria “Demoscopica 1000”.

Chi sarà il vincitore finale? Appuntamento su Rai Uno, ricordiamo, dall’1 al 5 febbraio.

Tutti i vincitori di Sanremo dal 1951 al 2021

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here